Cerca

Appunto

Facci: i cortigiani

Tutti si affidano al ricorso alla Consulta. Ma dimenticano che la Corte costituzionale è pur sempre magistratura. E confermano che ormai la politica è suddita delle toghe

Facci

Filippo Facci visto dal nostro Vasinca

Poi un giorno, probabilmente nel Tremila, ci accorgeremo che invocare o deprecare l’intervento della Consulta è solo e solamente la doppia faccia di uno stesso problema: che è quello di una politica che ha deciso di mettersi definitivamente nelle mani della magistratura, perché questo è la Consulta: una magistratura, un onnipotente giudice di ultima istanza, un tribunale che dovrebbe custodire la Costituzione - in teoria - ma le cui sentenze, di fatto, hanno modificato la Costituzione per significato e portata. La Consulta è questo: una magistratura incline a sanzionare le decisioni dei governi anche quando sono confermate dal Parlamento: intervenendo sulla legge elettorale, sui vari lodi regolarmente bocciati e, ora, su una legge che il governo non avrebbe il fegato di modificare da solo. Un problema non solo italiano (analoga invasività stanno palesando le corti statunitense e soprattutto tedesca) e che ormai prefigura una sorta di «jurecrazia» dove il controllo dei poteri democratici viene esercitato da chi è privo di mandato popolare e, tuttavia, avanza in territori che appartenevano alla politica. Un ex democrazia in cui le varie corti (tribunali, cassazioni, l’Aja, Strasburgo ecc) dialogano tra di loro all’interno di un ordine giuridico globale.  Un ordine in cui la politica, per reagire alla magistratura, si rivolge a chi? Alla magistratura.

di Filippo Facci

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marco50

    03 Settembre 2013 - 10:10

    Tutti questi sinistri insultatori di Berlusconi, sono veramente sicuri di essere intelligenti belli, alti? Secondo me potrebbero essere sciocchi brutti e nani non solo di statura ma di levatura morale. Fanno pena.....e null'altro, l'unica soddisfazione della loro vita è quella di avere qualcuno da insultare, ecco il motivo per cui vengono qui a scrivere i loro insulti. Come si sentirebbe, BLU521, se le dicessi che lei è un pezzo di merda dotato della mia più completa disistima? Ma vai a cagare ed a insultare tua sorella che è meglio!

    Report

    Rispondi

  • Uchianghier

    Uchianghier

    31 Agosto 2013 - 16:04

    Caro Facci bisogna essere fatalisti nella vita, anche questi della consulta come i neo senatori possono morire domani mattina per causa naturale. Perciò il problema potrebbe essere risolto.

    Report

    Rispondi

  • blu521

    30 Agosto 2013 - 19:07

    Vuol mettere il piacere di scrivere sul giornale del partito dell'amore? Via, siamo seri e andiamo a processare il nano in piazza con il viatico di facci

    Report

    Rispondi

  • mariaester

    30 Agosto 2013 - 16:04

    Ma sui vostri giornali non Vi permettono di scrivere ?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog