Cerca

Business

La propaganda del M5S sbarca a scuola,
ecco l'agenda del "grillino"

"Un'agenda per chi resiste", la definiscono i creativi che l'hanno creata. Casaleggio e Beppe gradiranno l'idea? Intanto la scuola, feudo della sinistra diventa vivaio grillino

La propaganda del M5S sbarca a scuola,
ecco l'agenda del "grillino"

La propaganda grillina sbarca nelle scuole. Con più di "100 mila copie vendute" arriva sui banchi degli studenti italiani "Il grillino". Un'agenda per tutti i fan del Movimento Cinque Stelle. Va detto subito che Beppe Grillo e Casaleggio non c’entrano nulla. Però è difficile pensare che il guru e il leader non siano stati consultati prima del lancio della "Bibbia" scolastica del M5S. "Il Grillino. L’agenda di chi non si arrende”, edita dal gruppo Cartorama e con più di centomila copie vendute per l’edizione 2014 sarà un must, soprattutto tra chi ha votato il MoVimento 5 Stelle. Dal team, composto da creativi e designer, dicono: "La nostra agenda è un rifugio per menti sveglie, un progetto che accompagna una determinazione quotidiana di “resistenza” alla noia e allo stress, alla tv piena di talenti senza talenti, alla politica che è tutto tranne un modello. Un anno per dire tutto quello che non ci va più giù". 

Business grillino - Ma Il Grillino è soprattutto un’agenda 2.0 perché attraverso il sito omonimo interagisce con Facebook e Twitter e gli utenti possono dire la loro su futuro, integrazione, lavoro e ambiente. Insomma i gadget di Beppe continuano a fare business. Dopo gli affari d'oro fatti col blog che per stessa ammissione di Grillo è un vero e proprio "Magazine online", adesso arriva l'agenda. Un diario scolastico con cui formare le future generazioni grilline. L'idea ha anche una chiave politica. I ragazzi sono un bacino elettorale ghiotto per il M5S e Grillo più volte ha chiesto di allargare il diritto di voto anche ai 16enni. Per ora si accontanta solo di formarli sul "diario"...(I.S.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Megas Alexandros

    29 Agosto 2013 - 23:11

    per ragliare meglio!!!

    Report

    Rispondi

  • Garrotato

    29 Agosto 2013 - 17:05

    Ah, Grillo (o chi per lui: sembra che lui non c'entri per nulla) sbarca a scuola? Bene, finora a scuola spopolava l'agenda "sinistra e dintorni", una voce in più non può che far bene. A meno che...il grillo è nero, ma non è che magari, sotto una mano di vernice nera, spunta la solita termite rossa, vorace e aggressiva quant'altre mai? Per la serie "a pensar male..." con quel che segue. Speramo de no.

    Report

    Rispondi

  • fossog

    29 Agosto 2013 - 15:03

    un popolo con la cultura media più bassa d'europa non può certo educare i propri figli nella vera democrazia. Infatti in italia c'è una democrazia di nome ed una Oligaqrchia di fatto, MA I GENITORI DEGLI SCOLARI in oggetto NON SE NE ACCORGONO, e non se ne accorgono DA VARI DECENNI. La democrazia di serie B, data in mano a miserabili istirioni che si riciclano e non producono nulla, non è democrazia, è truffa di civiltà. L'insegnamento dei grillini è la democrazia che parte dal basso, con leggi di inziativa popolare, con la CIVILE condivisione del popolo per le scelte della politica fatte sulla pelle dei cittadini... SONO FIDUCIOSO, abbiamo purtroppo toccato il fondo della fogna culturale, MA ora possiamo solo risalire, E QUESTE INZIATIVE SONO LA SALVEZZA CHE AVANZA.

    Report

    Rispondi

blog