Cerca

Pitonessa scatenata

Pdl, Santanchè: "Contro Berlusconi complotto criminale, colpo di stato delle toghe"

Daniela Santanchè

Daniela Santanchè

"Se questo governo cadrà, la responsabilità sarà del Partito Democratico". E' un eterno rimpallo, quello tra Pd e Pdl e la palla, oggi, cade dalla parte di Epifani & Co. A spingerla è Daniela Santanchè, che dal Casinò di Sanremo dov'è intervenuta a una manifestazione del Giornale torna all'attacco della sinistra e dei giudici. Innanzitutto, la questione decadenza con il voto su Silvio Berlusconi. "Lo vedremo lunedì in Giunta il loro comportamento. Perché è ovvio che deve essere un comportamento che tenga conto che il governo è formato da larghe intese: quindi, da Pd e Pdl. Ricordo che gli italiani hanno subito Bersani che era il candidato presidente del Consiglio, che ha perso mesi di tempo per inseguire i grillini e che, poi, grazie alla volontà e alla responsabilità di Berlusconi, gli italiani hanno un governo. Per cui la responsabilità sarà del Pd e non del Popolo della Libertà". Il messaggio a quelli di largo del Nazareno è chiaro: "Hanno la possibilità per smentire chi, come me, è pieno di sospetti e certezze e dimostrare che non sono il braccio politico della magistratura". L'accusa è pesantissima: la condanna di Berlusconi è un "colpo di stato", un anello del "complotto criminale" messo in atto dalle toghe politicizzate per far fuori il leader del Pdl. 

Il ricorso del Cav - Quasi contemporaneamente all'intervento della Pitonessa, si è diffusa la notizia ufficiale del ricorso della difesa di Berlusconi alla Corte europea di Strasburgo contro la legge Severino. "Speriamo che ci sia un giudice giusto almeno in Europa, visto che in Italia, Berlusconi è sempre stato giudicato da giudici iscritti a Magistratura Democratica, che nasce nel 1964 e che, io sono andata a leggermi tutti gli atti dei loro congressi, è un partito politico che dice che la democrazia, nel nostro Paese, c'è solo se c'è un governo di centrosinistra. Qui non parliamo di sentenze dove c'è il diritto, ma parliamo di sentenze politiche". 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Cosean

    08 Settembre 2013 - 13:01

    Che strano post hai espresso! Sei contro il potere giudiziario dichiarandoti onesto, mentre sai che solo il potere giudiziario può dimostrare l'onestà degli individui. (e questo, per convenzione)

    Report

    Rispondi

  • futuro libero

    08 Settembre 2013 - 11:11

    esposito purtroppo per loro ha dichiarato la loro guerra contro Berlusconi non perchè evasore o altro ma solo perchè antipatico,dice lui.Per me questa dichiarazione è molto chiara ed ha ragione la Santanchè i processi di Silvio sono solo politici.Spero anch'io che a Strasburgo ci sia ancora una giustizia giusta,qualche dubbio mi è venuto dopo aver saputo che una esposito,guarda caso nipote dell'accusatore per antipatia,si trova proprio a Strasburgo.Come ci è arrivata?E' possibile saperlo se per meriti o per raccomandazioni.CREDO SIA GIUSTO SAPERLO LIBERO PREGO INDAGARE.

    Report

    Rispondi

  • carlo123f

    08 Settembre 2013 - 11:11

    ah si, e' proprio lei, quella che racconta bene le barzellette: infatti si vede in questo intervento quante ne racconta. Dai fallita, raccontaci la barzelletta che ti piace tanto e per la quale ti hanno affibiato il soprannome "pitonessa" ..... dai, racconta che ti riesce sempre bene.

    Report

    Rispondi

  • turris753

    08 Settembre 2013 - 10:10

    Signora Garnero consiglio per lo scopo il giudice Renato squillante

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog