Cerca

La telefonata

Berlusconi, Violante a Belpietro: "Difesa va garantita, ma niente ricatti dal Pdl"

L'esponente Pd a finito nel tritacarne per le sue posizioni garantiste: "Non è mai esistito alcun Lodo"

Berlusconi, Violante a Belpietro: "Difesa va garantita, ma niente ricatti dal Pdl"

"Ho detto solo una banalità, cioè che il senatore Silvio Berlusconi, come qualsiasi altro parlamentare, ha il diritto di difendersi davanti alla Giunta. E questo diritto   comporta per la Giunta il dovere di ascoltare e non di annunciare la decisione definitiva prima di aver ascoltato il parere della persona in questione. Ho detto questo, poi qualcuno ha parlato di proposta Violante e lodo Violante ma sono cose che non sono mai esistite". E' amareggiato Luciano Violante, intervistato dal direttore di Libero Maurizio Belpietro a La telefonata su Canale 5.



"Dubbio costituzionalità" - L'esponente Pd, criticatissimo dal suo partito per i giudizi sul caso decadenza, ribadisce: "Ho l'impressione che la questione su cui bisogna discutere è una sola: non ci sono tre pregiudiziali, la pregiudiziale è una. E cioè se la Giunta è legittimata a sollevare eccezioni di costituzionalità o a ricorrere alla Corte di giustizia di Lussemburgo. Dico questo perché la Corte Costituzionale ha detto in più occasioni che la Giunta funziona come un organo giurisdizionale e quindi può sollevare eccezioni e devo dire che anche il Pd nel luglio del 2009 sostenne questa tesi e il Pdl sostenne  il contrario, ora spero il Partito democratico tenga ferma questa posizione, ma questo dipenderà dai colleghi della Giunta".

"Dal Pdl ricatto inaccettabile" - "In questi momenti - avverte Violante da Belpietro - chi deve decidere su cose così delicate non deve essere strattonato da una parte o dall'altra. E' giusto che siano garantiti fino in fondo i diritti di difesa a Berlusconi, perché è importante che tutto avvenga nel pieno delle regole e garantendo i diritti di tutti. Questo vuol dire che la legge è uguale per tutti e che la Costituzione si applica a tutti. Dal Pdl arriva una forma di ricatto inaccettabile”.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sotnaile38

    10 Settembre 2013 - 14:02

    Ho preso una multa, ma non guidavo io. Più o meno come Silvio nella sentenza Mediaset. Ora pretendo che, come dice Violante, abbia modo di difendermi anche oltre il 3° grado. Cribbio, quelle volte che ho votato Silvio, sarà servito a qualcosa?

    Report

    Rispondi

  • arwen

    10 Settembre 2013 - 13:01

    E già che ci stai vattene insieme al Cav. Oscuro e portati pure tutta quella gentaglia che ha fatto si che gente civile i un paese civile, credesse che, pur di far fuori il nemico pubblico n. 1, fosse lecito tutto ed il contrario di tutto. Il cav. ha le sue colpe e le sue manchevolezze, come ha dimostrato chiaramente, ma voialtri siete da più di venti anni il vero cancro della nazione. Neghittosi, incapaci, chiacchieroni,pusillanimi, ipocriti, corrotti, indecisi e tanto, tanto innamorati della poltrona, del potere e dei vitalizi che vi siete divisi con la dx da buoni fratelli. Razza di saltimbanchi.

    Report

    Rispondi

  • carlo123f

    10 Settembre 2013 - 12:12

    sei in stato confusionale. Ci sono stati 3 gradi di giudizio, abbiamo un pregiudicato seduto in Parlamento, cosa vuoi che difenda? Qua ci sono milioni di Italiani da difendere, da difendere dai "delinquenti abituali", dagli "evasori" e a questo punto anche da gente come te.

    Report

    Rispondi

blog