Cerca

Caccia grossa

Pdl, la lista nera dei "traditori"

15
Daniela Santanchè e Denis Verdini

Daniela Santanchè e Denis Verdini

Chiuso ad Arcore. "Che c'è di strano - diceva Giuliano Ferrara a La Stampa - ? E' un re, e i re non vanno in giro: stanno a Palazzo". Il re, ovvio, è Silvio Berlusconi, trincerato a Villa San Martino, in attesa, tra un pensiero e l'altro, di capire come uscire dalla gabbia che gli stanno costruendo attorno. Riunione dopo riunione, il Cav incontra il gruppo dirigente del Pdl, i falchi e le colombe, Santanchè e Alfano, Lupi e Quagliariello, Verdini e Brunetta.

Il precedente - Gli altri azzurri stanno a Roma. Anche loro si interrogano sul futuro prossimo. E si dividono: falchi e colombe, appunto. In parallelo continuano a circolare le voci: c'è chi, in caso di crisi di governo, sarebbe pronto a sostenere un Letta-bis. I "traditori", insomma. Anche se tutti quelli che vengono annoverati nell'infausta lista prontamente smentiscono. E una lista vera e propria, secondo indiscrezioni di stampa, era circolata già prima delle ultime elezioni, quando diversi azzurri erano in "odor" di montismo, pronti a lasciare il Pdl per abbracciare la causa centrista. I precedenti - leggasi: Fini - però li hanno fatti desistere. Difficile, impossibile oggi come oggi, dar vita a un centrodestra senza Berlusconi. 

La nuova lista - Negli ultimi giorni, in parallelo all'impennarsi delle possibilità di una crisi di governo, le voci sui "traditori" hanno ripreso a circolare con maggior vigore. Nelle ultime ore si è parlato della "valanga siciliana", i senatori del Sud pronti ad accoltellare il leader, che però hanno puntualmente smentito. Ma dei nomi ci sono, ci sarebbero. Tanto che - rivela sempre La Stampa - pare che Denis Verdini e Daniela Santanchè, ad Arcore, abbiano consegato una lista al Cavaliere. Di chi si tratta? Per ora è top-secret. Ma Berlusconi sarebbe stato informato.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    12 Settembre 2013 - 15:03

    Non ci vuole poi molta intelligenza per comprendere quando una pagina é girata e i tempi sono evoluti. Volerla continuare non puo' fare che del male alla collettività e al singolo. L'epoca SB é finita. Un uomo sta tenendo in posizione svantaggiata l'intero paese. Ne soffrono 9 milioni di italiani, la nostra malandata economia, le speranze di miglioramento. Così si fanno gli interessi del Paese? Voltatevi indietro e riflettete sulle promesse di 20 anni fa e sulla situazione attuale. La Gelmini, interrogata su quello che S B aveva fatto di buono ha balbettato stupidaggini. Ora basta, giriamo la pagina, togliamo le veline dai Ministri. Verdini...buono quello.

    Report

    Rispondi

  • vival

    12 Settembre 2013 - 15:03

    ... Gli altri azzurri stanno a Roma ... Ma non dovrebbero essere TUTTI a Roma in parlamento?? Sono dei mangiapane a tradimento e sanguisughe. o no ??

    Report

    Rispondi

  • Chry

    12 Settembre 2013 - 13:01

    non c'è nessuna lista, vogliono far credere di avere il controllo su un sistema che oramai sta facendo acqua da ogni parte.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media