Cerca

Nel nome della trasparenza

Berlusconi, M5S: "No al voto segreto"

I grillini chiedono il voto palese al Senato: hanno paura che qualcuno salvi il Cavaliere

Beppe Grillo

Beppe Grillo visto da Benny

Farlo fuori, fare presto. Il Movimento 5 Stelle all'attacco di Silvio Berlusconi in vista del voto in Giunta elezioni del Senato. "E' ora di finirla una volta per tutte con il voto segreto", sbottano i pentastellati, che chiedono in Senato il voto palese, spinti dal timore che alcuni esponenti del Pd (ma anche grillini spinti dalla voglia di gridare all'inciucio Pd-Pdl) possano salvare il Cavaliere. I grillini, in un comunicato, continuano: "Sfidiamo tutti: Pd, Pdl, Sc, Sel, Lega. Chi non ha nulla da nascondere voti la nostra proposta". Quindi il M5S ribadisce: "Il Movimento 5 Stelle in Giunta e in Aula compatto voterà per la decadenza immediata del condannato a 4 anni Silvio Berlusconi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alejob

    17 Settembre 2013 - 17:05

    non pensi che con il voto palese qualche tuo fratello venga preso a calci nel sedere da qualche fanatico, dopo che il suo nome è venuto su tutti i giornali?.

    Report

    Rispondi

  • rocambole

    15 Settembre 2013 - 13:01

    Mi sembra ovvio che un voto palese costringe a votare non secondo coscienza, ma secondo le direttive del partito. Se uno si discostasse dalle direttive del partito verrebbe considerato un traditore vigliacco e il partito si vendichrebbe. Quello è poco ma sicuro. Solo co il voto segreto uno è di fronte alla propria coscienza e se poi ci mettiamo il fatto che un voto che facesse decadere Berlusconi potrebbe significare anche la caduta del governo e tutti a casa, va da se che ciò potrebbe influenzare la propria.... 'coscienza' in modo quasi determinante e più accentuato.

    Report

    Rispondi

  • rocambole

    15 Settembre 2013 - 13:01

    Se si ha paura di una campagna acquisti allora vuol dire che si pensa che gli onorevoli siano dei venduti, die disonorevoli e dei venduti. Ma quando mai. Mentre con il voto palese diventato per magia tutti puliti ed onorevoli. Ma non diciamo fregnacce per favore.

    Report

    Rispondi

  • mirtilla2011

    14 Settembre 2013 - 14:02

    ...tutti i voti in aula dovrebbero essere palesi !!! In questo caso ancora di più, per evitare una canpagna acquisti con promessa di lauti compensi.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog