Cerca

Il futuro del Cav

Decadenza e processi
Berlusconi vuole tornare in tv

Il videomessaggio registrato non è bastato: Silvio medita un ritorno in 'carne e ossa' davanti alle telecamere per un nuova autodifesa dai giudici

Decadenza e processi
Berlusconi vuole tornare in tv

Il videomessaggio di mercoledì era ok. Berlusconi ha spiegato le sue ragioni contro la magistratura e annunciato ufficialmente 'urbi et orbi' la nascita della nuova Forza Italia. Il compitino è riuscito bene, ma il messaggio era forse privo di spontaneità, proprio perchè registrato. Quello era sì il Cavaliere che si mostrava dopo oltre un mese di esilio volontario ad Arcore. Ma non il Cav che piace ai fans: quello 'in carne e ossa', sanguigno. Come quello che a pochi giorni dalle elezioni dello scorso febbraio era andato in studio da Mentana o a fare il mattatore nella tana del nemico Santoro. O quello che, all'indomani della conferma della condanna per frode fiscale da parte della Cassazione, aveva commosso i suoi in piazza a Roma. E così, in vista delle altre, imminenti, scadenze giudiziarie che lo attendono (decisione sul tipo di pena alternativa al carcere per la condanna Mediaset, decisione della Cassazione sull'interdizione dai pubblici uffici) oltre al voto della Giunta e poi dell'aula del Senato sulla sua decadenza da Senatore (in attesa dell'appello del processo Ruby), Silvio Berlusconi sta preparando un ritorno in tv in grande stile. Non più "in differita", registrato. Ma 'dal vivo', in carne ed ossa, con un conduttore che lo incalza e lui che 'fa il Berlusconi' come piace ai suoi elettori. Il 'cannoneggiamento' mediatico potrebbe iniziare già questa settimana, magari per tambureggiare il governo sul tema delle tasse in attesa che il Pd deflagri e mandi a picco lui, e non gli azzurri, il governo di Enrico Letta.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ciannosecco

    27 Settembre 2013 - 17:05

    Non insistere ,stai sbagliando.Se vuoi puoi leggere tu stesso le carte. http://www.tempi.it/processo-mediaset-esclusiva-tempi-tv-svizzera-pago-frank-agrama-socio-occulto-berlusconi#.UkWhwIbwZ8F Il documento faceva parte di un'inchiesta archiviata ed è saltato fuori da una montagna di carte.Sicuramente uno interno lo ha segnalato ai giornali.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    27 Settembre 2013 - 17:05

    Non insistere ,stai sbagliando.Se vuoi puoi leggere tu stesso le carte. http://www.tempi.it/processo-mediaset-esclusiva-tempi-tv-svizzera-pago-frank-agrama-socio-occulto-berlusconi#.UkWhwIbwZ8F Il documento faceva parte di un'inchiesta archiviata ed è saltato fuori da una montagna di carte.Sicuramente uno interno lo ha segnalato ai giornali.

    Report

    Rispondi

  • Renatino1900

    27 Settembre 2013 - 09:09

    Lino, quelle carte non provano nulla. non certamente che Agrama non fosse il socio occulto del coso, perché se così fosse, non sarebbe normale che Agrama stesso e i suoi avvocati non le abbiano usate per vincere la causa che lo ha visto condannato, e soprattutto perché sono del 2010. inoltre, in svizzera sono ancora sequestrati centinaia di milioni di euro di Agrama riconducibili ai processi che lo vedono protagonista Lui e il suo amico bassino. e trovo veramente poco convincente la tua spiegazione del fatto che Agrama e i suoi avvocati non abbiano usato prove fondamentali per essere scagionato. ma la spiegazione di certi giornali è che quelle fossero sommerse in una montagna di carte!!! come no: Agrama ha subito un procedimento a sua insaputa! ma ancora:ma quando faranno il ricorso alla famosa Corte EDU? io la farei immediatamente dato che i tempi del ricorso sono lunghi e dato che il paese è bloccato per le vicende di un solo personaggio, come al solito... Ciao Lino!

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    26 Settembre 2013 - 11:11

    Su Agrama ti ho risposto mille volte.Quelle carte ( e non solo quelle)verranno usate per i ricorso della revisione del processo e per la famosa Corte Edu.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog