Cerca

Lo spettacolo continua...

Camera, il candidato alla vicepresidenza è Baldelli, l'imitatore della Boldrini

La candidatura della Santanchè aveva fatto infuriare il Pd. Gli azzurri ora potrebbero proporre il nome del giovane deputato. Deluse Gelmini e Carfagna

Camera, il candidato alla vicepresidenza è Baldelli, l'imitatore della Boldrini

"Ho parlato col segretario Angelino Alfano e mi ha assicurato che il candidato sono ancora io. Lo sono oggi, lo sarò fra un settimana, fra un mese, due mesi… Mettetevi il cuore in pace", aveva detto la Santanché dopo rinvio dell’elezione del vicepresidente della Camera qualche mese fa. A quanto pare adesso la musica è cambiata. Il nome della Santanchè aveva fatto troppo rumore a Montecitorio e allora il Pdl aveva battuto ritirata aspettando tempi migliori. Che però non sono arrivati. Mercoledì alla Camera va in scena il secondo atto. Si torna a votare per la vicepresidenza della Camera. Ma la "Pitonessa", secondo quanto racconta Europa, non sarà la candidata degli azzurri e non lo saranno nemmeno Maria Stella Gelmini e Mara Carfagna. In corsa per il secondo scranno della Camera potrebbe esserci Simone Baldelli,  42 anni, attualmente uno dei vicepresidenti del gruppo Pdl a Montecitorio.  

Chi è Baldelli - Il candidato del Pdl alla carica di vicepresidente della camera dovrà occupare la poltrona lasciata scoperta da Maurizio Lupi, divenuto ministro dei trasporti del governo Letta. Baldelli, romano, ex giovane socialista ed ex consigliere nazionale dei club Pannella-riformatori, è stato dirigente del movimento giovanile di Forza Italia, consigliere regionale nel Lazio e poi deputato berlusconiano dal 2006. Un curriculum perfetto. A parte l'hobby del teatro.


Imita la Boldrini - Baldelli infatti è il più abile imitatore della Boldrini. La sua video-parodia ha fatto il giro del web ed una clip è stata regalata personalmente dal deputato azzurro alla presidente della Camera. "Per la prima volta mi sono sottoposto alla messa in piega e alla manicure", aveva raccontato questa estate. Parrucca lunga e tailleur chiaro, sopracciglio arcuato, occhiali neri in testa e mani curatissime, smalto color salmone. Questi gli ingredienti che usa Baldelli per imitare la Boldrini. Uno spasso che ha registrato diverse standing ovation tra i colleghi azzurri  che sono il pubblico preferito di Baldelli. Lui potrebbe essere il vice-Boldrini. Magari tra qualche mese lady Montecitorio metterà giacca e cravatta per imitare proprio Baldelli. In un gioco di botta e risposta in salsa ironica per stemperare i toni di una poltica che si prende troppo sul serio. (I.S.)

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • toccatoilfondo

    25 Settembre 2013 - 16:04

    come si vede che li scelgono in base a requisiti di capacità e intelligenza. Fossi Alfano tremerei, se salta fuori uno che fa il verso a Prodi, gli frega il posto da segretario.

    Report

    Rispondi

  • ceruzzo

    24 Settembre 2013 - 14:02

    Pagato come parlamentare, conosciuto per una parodia....complimenti.

    Report

    Rispondi

  • ceruzzo

    24 Settembre 2013 - 14:02

    Ma quanto paghiamo questo coglione per fare questa parodia!??

    Report

    Rispondi

  • direttoreemilio

    24 Settembre 2013 - 12:12

    ora un´ altro comico, stavolta vice della antiitaliani boldrini, come vice di Grasso al senato faremo Balottelli, cosi ne avremo di kyengite pure al senato, che in mezzo a tutti quei mangia franchi a tradimento, passerebbe inosservato, nonostante il colore nero.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog