Cerca

Letta: "Mi dimetto prima io"

Anche la sinistra tifa per le dimissioni degli azzurri

Senza i parlamentari del Pdl, il Pd varerebbe un governo di scopo sostenuto da Sel, senatori a vita, Scelta civica e qualche grillino. Obiettivo: preparare il terreno alle elezioni di primavera

Anche la sinistra tifa per le dimissioni degli azzurri

Strillano al "colpo di Stato". Accusano il Pdl di irresponsabilità. Ma, sotto sotto, quelli del Pd tifano per le dimissioni dei parlamentari azzurri e per quelle, fin qui più volte minacciate, di Enrico Letta. Il presidente del Consiglio, nelle ultime settimane, ha più volte detto di non voler fare la parte del "parafulmine" e di essere pronto a farsi da parte. Minaccia che ha ribadito, con toni ancor più convinti, pure ieri da New York, dopo aver appreso della minaccia dei pidiellini di dimettersi da Camera e Senato se la Giunta per le elezioni voterà a favore della decadenza di Berlusconi da Senatore. "Sono pronto a dimettermi anche da qui" ha detto al telefono al suo vice Alfano.

Uno sceario che a quelli del Pd potrebbe non dispiacere affatto: lo "strappo", infatti, potrebbe consegnare i due rami del Parlamento al centrosinistra e aprire la strada a un "governo di scopo" senza Pdl. Lo schema è quello già noto di una intesa tra i dem, Sel e Scelta civica, con una spolverata di 5 Stelle. Per paradosso, l'assenza dei parlamentari pidiellini renderebbe una simile operazione di facile realizzazione al momento di ottenere la fiducia. Alla Camera, il problema non si pone, visto che il deprecato (a parole) 'porcellum' ha consegnato alla sinistra la maggioranza assoluta dei voti. Al Senato Pd, Sel, e gruppo per le Autonomie contano insieme 125 voti. Con Scelta civica arriverebbero a 145, più i 4 senatori a vita provvidenzialmente nominati da Napolitano 4 giorni fa (Abbado, Rubbia, Piano e Cattaneo). A questo punto, basterebbe l'appoggio, quasi scontato, di una manciata di grillini per dare all'esecutivo "di scopo" la magguioranza assoluta dei voti dell'aula. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • frabelli

    26 Settembre 2013 - 12:12

    Sarebbe la prima volta che Letta fa quel che promette, senza poi ripensarci però!

    Report

    Rispondi

  • fonty

    fonty

    26 Settembre 2013 - 12:12

    Direi piuttosto governo di scopa, con quella pseudo maggioranza così eterogenea. Faranno come i giocatori di scopa, con le coppie di avversari a darsele di santa ragione tra loro non appena uno sbaglia una mossa.

    Report

    Rispondi

  • Aprile2016

    26 Settembre 2013 - 12:12

    ***Letta, usa e getta, alletta per lasciarci in bolletta. Che la smetta e si dimetta! Esegua gli ordini che detta la sua setta fatta di gente inetta e maledetta che odia anche se stessa.*

    Report

    Rispondi

  • arwen

    26 Settembre 2013 - 10:10

    Per due ottimi motivi. Se il governo cade la sx spera ancora di poter evitare le elezioni con un governicchio comunque sia, ottima occasione per rinviare il congresso sine die. Se si va alle elezioni è sicuro che il congresso non siterrà e così, vivadio, la bomba Renzi è disinnescata....

    Report

    Rispondi

blog