Cerca

Alta tensione a Palazzo Grazioli

Pdl, quasi rissa tra Brunetta e Verdini. La Santanchè: "Occupiamo edifici pubblici"

Daniela Santanchè vista da Benny

La "pitonessa" Santanchè

Le dimissioni dei parlamentari del Pdl, alla luce di quanto accaduto nelle ore precedenti alla riunione a Montecitorio di mercoledì sera, pare quasi una forma di moderata protesta. Sì, perché stando a quanto riferisce il Corriere della Sera, i retroscena sui summit riservati di martedì a Palazzo Grazioli sono esplosivi. Si parla di risse, spintoni, altissima tensione tra falchi e colombe. Veleni politici e personali e, soprattutto, proposte-choc contro il "golpe giudiziario" ai danni di Silvio Berlusconi

Al centro di tutto, naturalmente, c'è sempre lei: Daniela Santanchè. Martedì, nell'abitazione romana del Cavaliere, si parla degli assetti futuri di Forza Italia. Si abbozza l'ipotesi di un direttorio a 5 composto dall'attuale segretario Pdl Angelino Alfano, i coordinatori Denis Verdini e Sandro Bondi e i due capigruppo di Camera e Senato, Renato Brunetta e Renato Schifani. "Manca la Santanchè, ci deve essere anche lei", attacca Verdini. Brunetta non ci sta: "Tu la difendi sempre!". Secondo il retroscena del Corsera, il clima a questo punto si fa arroventato, con uno scontro accesissimo tra i combattivi Verdini e Brunetta. Qualcuno parla di spintoni e parole grosse. Alla fine, è Berlusconi stesso a placare gli animi sciogliendo la riunione: "Se le cose stanno in questi termini, tengo io tutte le deleghe del partito".

"Occupiamo edifici pubblici" - Mercoledì mattina, il giorno dell'annuncio delle prossime dimissioni dei parlamentari, si ripete il vertice. Questa volta all'ordine del giorno è la strategia da tenere in Camera e Senato. Anche qui gli animi sono accesi e colombe e falchi si dividono sulla linea. Perlomeno, tutti sono concordi su un punto: difendere Berlusconi, ad ogni costo. La più volitiva è la Pitonessa: "Io e l'avvocato Ghedini - riferisce la Santanchè al Cav - sappiamo da fonti certe che in Procura a Milano è pronto l'ordine d'arresto per te nelle nuove inchieste sul caso Ruby". Parole che spingono tutto il partito a fare blocco. Già, ma come? "Non possiamo stare fermi!", incita la Santanchè proponendo l'occupazione di luoghi pubblici in segno di protesta. Altri pensano a manifestazioni davanti alla Procura di Milano.

La mediazione delle colombe - E qui è Brunetta a trasformarsi in colomba, mediando: niente occupazioni, meglio le dimissioni da parlamentari, da rassegnare "immediatamente". L'intervento ultimo è di Alfano, di ritorno dal sopralluogo in Val di Susa, che cerca di ricucire le posizioni con il Quirinale "rinviando" le dimissioni, nella speranza di guadagnare tempo per la trattativa con Napolitano, Letta e Pd. "Le dimissioni si danno e non si annunciano", chiosava qualche ora dopo il sempre più isolato Gaetano Quagliariello. A gelarlo ci ha pensato la Santanchè: "Quagliariello non ha capito, le dimissioni non le abbiamo annunciate, le abbiamo date". Più chiaro di così...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • afadri

    30 Settembre 2013 - 17:05

    Certo che per il signor Santanche liberarsi dalla sua ex moglie deve essere stata una VERA LIBERAZIONE. Adesso Silvietto tienitela te.....

    Report

    Rispondi

  • vfangelo

    30 Settembre 2013 - 11:11

    Se Berlusconi è furbo deve restare nel governo e questo darà un grosso dispiacere alla sinistra, non deve lasciare il governo in mano che non sono stati capaci di essere votati come lo è stato il PDL. A noi elettori non interessano i loro regolamenti di conti, ma lasciare il governo in mano a chi odia Berlusconi e come fare il loro gioco. Gli elettori non capirebbero di essere ulteriormente tartassati per colpa di Berlusconi, e non tutti capiscono come quelli che seguono come me che Berlusconi ha ragione ma capiscono che in questa miseria certe scelte improvvise non sono ammesse, anche perché c'è il rischio che si trova un'altra maggioranza. Berlusconi ci pensi.

    Report

    Rispondi

  • albertolocati

    28 Settembre 2013 - 16:04

    Qualcuno, entro il PDL, ricorda le parole della pitonessa alle precedenti elezioni(bahh!): Daniela Santanchè candidata per La Destra “Le donne per andare in Parlamento lo possono fare solo con me. Vorrei fare un appello a tutte le donne italiane. Non date il voto a Silvio Berlusconi, perchè Silvio Berlusconi ci vede solo orizzontali, non ci vede mai verticali”. Per la Santanchè il Cavaliere “non ha rispetto per le donne, lo dimostra la sua vita giorno dopo giorno. Ha detto a quella ragazza precaria di sposare un miliardario: non è questa la risoluzione del precariato. Il voto a Silvio Berlusconi è il voto più inutile che le donne possano dare”. E questa sarebbe una sostenitrice

    Report

    Rispondi

  • libero42

    27 Settembre 2013 - 21:09

    Brunetta ha morsicato le caviglie di Verdini, il quale pensando fosse Dudù lo ha staccato tirandolo per le orecchie, prima di sferrargli una pedata nel c... a nome di gran parte degli Italiani e guadagnandosi una 'conigliata' dalla pitonessa.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog