Cerca

Responsabile DOC

Scilipoti: "Non chiamatemi trasformista: io sono la responsabilità"

Il senatore Pdl a lungo visto come il Re dei peones dice che vota per il bene del Paese. Lui è il vero diversamente responsabile

Domenico Scilipoti

Domenico Scilipoti

Macchè traditore: Domenico Scilipoti, il Re dei peones, prova a scrollarsi di dosso la nomea di traditore. Sotto Palazzo Chigi, parlando con i giornalisti che aspettavano i leader ecco che il senatore siciliano prova a prendersi la scena: "Scilipotismo è sinonimo di responsabilità" dice mettendo i puntini sulle i. Quindi, non trasformismo, nemmeno per idea: già in passato "Sclipoti - dice il senatore parlando in terza persona - ha votato la fiducia per salvare il Paese". Il tempo, galantuomo, "mi ha dato ragione e ora continueremo con l'esperienza del governo Letta". Visto? Lui non è mica come Giovanni Giolitti che costruiva il vestito da far indossare al giovane Paese in base ai parlamentari che aveva a disposizione: lui è, semplicemente, "diversamente responsabile".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ceruzzo

    01 Ottobre 2013 - 22:10

    Così ci vedono all'estero, con quella faccia.

    Report

    Rispondi

  • eaman

    01 Ottobre 2013 - 20:08

    Siamo tutti Scillipoti, altro che dimissioni! Perche' ve la prendete con l'umile scillipoti quando tutto il PDL votera' la fiducia! TRasformisti! Trapezisti! Carpiatisti!

    Report

    Rispondi

blog