Cerca

Scatenata

Giorgia Meloni sulle parole del padre delle bestie di Rimini: "Rispedirò te e i tuoi figli a casa"

1
Giorgia Meloni sulle parole del padre delle bestie di Rimini: "Rispedirò te e i tuoi figli a casa"

"Mi dispiace per la ragazza, ma i miei figli hanno imparato la lezione. Si faranno due o tre anni di carcere e poi usciranno puliti, si potranno fare una famiglia e vivere felici". Così il padre dei due fratelli marocchini che facevano parte del branco di Rimini che ha violentato una turista polacca e una transessuale peruviana. Parole sconcertanti. Parole che però, purtroppo, fotografano la realtà dei fatti: l'Italia è un paese dove chi stupra, soprattutto se minorenne, paga poco. Anzi, pochissimo. Parole che scandalizzano e indignano.

E delle parole del padre degli stupratori di Rimini, su Facebook, ne ha parlato anche Giorgia Meloni. Un intervento durissimo: "La sinistra ha ridotto l'Italia a questo schifo: una terra che non garantisce la sicurezza ai suoi cittadini, dove i criminali non vengono puniti e i delinquenti clandestini vengono coccolati dallo Stato". La leader di FdI, dunque, aggiunge: "A questo signore voglio dire di non fare troppo affidamento nel compassionevole sistema italiano, perché con noi al governo le cose cambieranno: gli stupratori marciranno in galera e i clandestini saranno rispediti a casa. A cominciare da lui e dai suoi figli".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fausta73

    13 Settembre 2017 - 18:06

    Questo bisogna decretare, altro che pensare al saluto fascista. Lo straniero che compie reati va a casa con tutti i familiari

    Report

    Rispondi

media