Cerca

Lo scacchiere Pdl/1

Pdl, i falchi da Berlusconi: congresso e nuovo segretario

I lealisti portano a Berlusconi un documento per la messa al bando degli alfaniani con 100 firme. E chiedono l'azzeramento delle cariche Pdl

Pdl, i falchi da Berlusconi: congresso e nuovo segretario

Doveva essere, quello di ieri, il giorno dell'ennesimo vertice tra Silvio Berlusconi e i lealisti del Pdl. Ma la tragedia di Lampedusa ha fatto saltare l'incontro. In serata però, i falchi si sono comunque presentati a palazzo Grazioli per conferire con il Cavaliere, forse anche approfittando dell'assenza dalla Capitale di Angelino Alfano che da ministro dell'Interno è volato nell'isola a sud della Sicilia. I lealisti, dopo il caos scoppiato ieri con la fiducia al governo Letta e approfittando della difficoltà dei dissidenti di coalizzarsi e scegliere che posizione prendere rispetto al partito, hanno iniziato a contarsi. In teoria, alla conta avrebbero dovuto andare già giovedì, ma poi il sì alla fiducia li aveva nei numeri confusi con gli alfaniani. E, numeri alla mano, i falchi si sono presenatti al Cavaliere portando con sè un documento di sostegno all'ex premier e contro il segretario Alfano. Una sorta di 'mozione di fiducia' che recherebbe in calce le firme di cento deputati e senatori, tra cui quelle di Fitto, Carfagna, Gelmini, Verdini, Santanche', Brunetta e Bondi. Non solo: i fedelissimi avrebbero chiesto a Berlusconi l'azzeramento delle cariche del partito nella formazione del nuovo partito (obiettivo: impedire ad Alfano di prendersi la segreteria anche nella nuova formazione politica) e avrebbero chiesto un congresso per ridefinire equilibri e ruoli.

Poi si ritrovano nella nuova sede di San Lorenzo in Lucina. Ci sono anche Bondi, Capezzone, Prestigiacomo, Malan, Biancofiore, Polverini e Romano. Discutono anche di un ipotetico nuovo segretario della Forza Italia senza alfaniani: il nome più gettonato è quello di Raffaele Fitto, già governatore della Puglia e ministro. In più, invocano un rimpasto di governo: perchè se devono votare i provvedimenti del governo Letta, chiedono che una parte della compagine ministeriale sia loro, e non sia tutta appannaggio degli alfaniani.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • numetutelare

    07 Ottobre 2013 - 03:03

    La notizia che la Pascale, fidanzata pro tempore di Berlusconi, ha cacciato tutti la si legge dovunque, basta guardare, ma non credo che sia cosa di qualche valenza politica... Quanto a Fini il congresso lo voleva per dividere non per unire, lasciamolo dov'é anche se lui e la sua famiglia allargata dim ciarlatani vive a sbafo con i nostri soldi. Inutile stare a parlare di tizio e caio, qui dobbiamo smetterla di mantenere delle zecche che "tengono famiglia".

    Report

    Rispondi

  • kingapache

    05 Ottobre 2013 - 13:01

    Colombe e Falchi del PDL devono ricordarsene tutti i giorni,quando si alzano dal letto, che non c'è nessuno di loro ad avere il CARISMA di un personaggio come Berlusconi. Per convincere l'elettore bisogna essere oratori di una certa abilità e non sarà certo Alfano col suo modo di parlare che può racimolare voti. Anche se adesso i sondaggi parlano di un 10% per Alfano, non può essere oro colato. Adesso gli elettori sono frastornati ed anche indecisi, non capiscono bene perchè di una scissione e quindi molto probabilmente quel 10% potrebbe scendere velocemente ed in modo consistente. A chi conviene ciò? Sarebbe un errore fatale e si rischia di fare grosso regalo alla sinistra scindendo il PDL. A proposito di Fitto segretario è positivo ma vedrei molto meglio la Leonessa Biancofiore, ha le.....palle più........di tanti altri.

    Report

    Rispondi

  • ciannosecco

    04 Ottobre 2013 - 20:08

    Ho una memoria di ferro.Ricorda che la tua città l'ha sfasciata la magistratura.

    Report

    Rispondi

  • blu521

    04 Ottobre 2013 - 18:06

    Hanno scoperto il neologismo e se ne servono a man bassa. Quando lo nominò Fini sembrava una maledizione, ora vogliono il congresso. Piuttosto, non ho trovato la notizia della Pascale che visibilmente alterata con verdini e gli altri falchi, li ha poco urbanamente messi alla porta di palazzo grazioli

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog