Cerca

La nuova vita di Silvio

Berlusconi può "guadagnare" un anno con i servizi sociali

Berlusconi può "guadagnare" un anno di quasi-libertà. Le prime ipotesi sulla struttura, gli "sciacalli" alla Don Mazzi: tutto sull'affidamento

Silvio Berlusconi

Silvio Berlusconi visto da Benny

Il dado è tratto. Silvio Berlusconi chiederà i servizi sociali. La notizia è stata anticipata dal suo legale, Franco Coppi, e la richiesta verrà presentata settimana prossima. Una mossa tattica: il Cavaliere può guadagnare un anno di "quasi" libertà. I servizi, infatti, difficilmente inizieranno prima della primavera 2014: nel Tribunale di sorveglianza di Milano, dove entro il 15 ottobre verrà sottoposta la richiesta, il tempo medio dell'udienza necessaria a valutare le richieste di affidamento in prova dei condannati sfiora in media un anno.

Anche per questo motivo, dunque, è facile ipotizzare che quanto anticipato da Coppi corrisponda a verità. Ai servizi sociali, comunque, la vita di Berlusconi è destinata ad essere stravolta. Avrà il divieto di frequentare pregiudicati. Non potrà uscire dopo le 11 di sera e prima delle 6 del mattino, né viaggiare all'estero (il passaporto gli è stato ritirato) o di notte, né uscire dalla regione del luogo di residenza. Ogni eccezione per "gravi necessità" dovrà essere documentata e autorizzata dall'Ufficio esecuzione pene, con il quale dovrà "mantenere contatti e relazionarsi con l'assistente sociale designato". Vi è poi un'ulteriore trappola: alla fine della prova il Tribunale potrebbe certificare il fallimento del progetto e, dunque, far rivivere la pena del condannato, tutta o in parte.

Dove va? - Nel frattempo cominciano a circolare le prime ipotesi su dove Berlusconi possa svolgere i servizi sociali. Tra le opzioni più accreditate, il Ceis, la comunità terapeutica delle tossicodipendenze fondata da don Mario Picchi, che già accolse per i servizi sociali Cesare Previti. Vorrebbe dire andare a Roma, ed infatti Berlusconi ha già cambiato la residenza (anche se la richiesta di messa in prova deve essere avanzata a Milano, dove è stato condannato). Sullo sfondo restano gli sciacalli come Don Mazzi, che ribadisce il suo invito: "Faccia i servizi sociali da noi, venga qui in silenzio". Frase a dir poco paradossale, se pronunciata da chi, in silenzio, non ci è mai stato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Akito

    10 Ottobre 2013 - 17:05

    Cerca di fare il prete o non di mortificare gli altri stupida espressione del non essere e dei malanni.Pensa ai pedofoli,ai ladri del Vaticano,pensa al papa che avete ucciso,pensa ai papi che salirono sul seggio con amanti e figli.Pulisci la tua anima ce ti aspetta caronte!Akito

    Report

    Rispondi

  • Janses68

    08 Ottobre 2013 - 16:04

    Un servizio sociale .... sopportare le stronzate della sinistra e' gia' un servizio sociale. Leggere un l'unita' e' gia' un servizio sociale .... aver permesso un governo di larghe intese con un gruppo di incompetenti che non sanno fare neanche un governo ,perche' non li supporta nessuno... e' gia' un servizio sociale. Sopportare un presidente della repubblica di stampo di sinistra e' gia' un servizio sociale ... sopportare di vendere nominati 4 senatori a vita di sinistra e' gia' un servizio sociale ... Sopportare l'euro e i debiti che ci ha causato ...e' stato un servizio sociale. Dare a gratis le tv non di stato, e' stato un servizio super sociale.

    Report

    Rispondi

  • eliolom

    06 Ottobre 2013 - 18:06

    L'affidamento ai servizi sociali, richiesto dal presidente Berlusconi, se sara' concesso dai magistrati sinistri di Milano, e' un chiaro segnale per la continuita' dell'azione politica. L'affidamento, se sara'dato, portera' alla riduzione della pena ed a una piccola liberta' d'agire. Adesso i magistrati getteranno la maschera, se non lo concederanno. Forza Silvio, i tuoi elettori sapranno aspettarti.

    Report

    Rispondi

  • feltroni ve le suona ancora

    06 Ottobre 2013 - 16:04

    Dovrei giusto fare dei lavoretti in giardino...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog