Cerca

Ci hanno graziati

Governo, varata la "manovrina": tagli e dismissioni

Le coperture per rispettare il tetto del 3% deficit-Pil arriveranno dai tagli ai dicasteri e dalla vendita di immobili. Nelle casse dello stato 1,6 mld

Fabrizio Saccomanni

Fabrizio Saccomanni

Le tasche sono salve. Per ora. Il governo decide di non aumentare le tasse e soprattutto di non far lievitare le accise sulla benzina per mantenere il rapporto deficit/Pil sotto il 3 per cento. Il Consiglio dei Ministri ha approvato una "manovrina" per rispettare i patti con l'Europa e rinvia alla legge di stabilità  qualunque intervento su nuove tasse (di cui si era parlato con insistenza nelle ultime ore) e soprattutto sui fondi per la Cassa integrazione.

La copertura - La manovra di correzione del deficit ''prevede la copertura dell'importo con due modalita': la vendita degli immobili del demanio per 500 milioni e la riduzione delle spese dei ministeri e dei trasferimenti per 1,1 miliardi'', ha spiegato il ministro dell'Economia, Fabrizio Saccomanni. "I tagli alla spesa sono tagli sulle spese rimodulabili e ancora oggetto di discrezionalita' dei singoli ministeri con l'esclusione di ministeri come la ricerca, l'istruzione e la sanita', in forma piu' o meno lineare'', ha aggiunto Saccomanni.

Niente aumento della benzina - Nella "manovrina" ci sono anche fondi per le politiche sull'immigrazione: 190 milioni di euro. Dunque per il momento è stata smentita dai fatti l'indiscrezione che voleva un aumento delle accise sui carburanti di 6,5 centesimi sino alla fine dell'anno. Il governo ha deciso di trovare altrove le risorse e le coperture per rispettare il "tetto del 3 per cento" nel rapporto tra deficit e Pil. "Il governo e' nella pienezza dei suoi poteri e in grado di gestire le sfide della politica economica per un periodo di tempo congruo. Queste misure penso che potranno avere un significato positivo nelle aspettative dei mercati finanziari", dice Saccomanni, "naturalmente c'e' qualche rimpianto", senza la crisi politica "lo spread si sarebbe avvicinato ai livelli piu' bassi gia' in questa fase di chiusura nel 2013".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    10 Ottobre 2013 - 07:07

    E' mai possibile che questa gente che pretende di governare un paese come l'Italia NON capisca che mettere in continuazione il popolo nella INCERTEZZA è peggio di una bomba atomica? Come si fa ad essere tanto ignoranti e pretendere di governare.

    Report

    Rispondi

  • decimotedini

    10 Ottobre 2013 - 00:12

    Che dire, consentitemi di dire un'opinione, economicamente la nazione, direi il mondo, 'potrebbe' in modo semplice semplice avere uno scattino d'orgoglio, 'cito' solo due cose, D.Day deciso dalle forse alleate per liberare il mondo dal nazismo: 6 giugno del 1944, ribadisco, 6 giugno del 1944, anno bisestile, non di 365 giorni (sanno che un anno ha 365 giorni?) bensì ogni 4 anni di 366 giorni, però, sono un pò ignorante... per il resto, so solo che, l'unica cosa che è cambiata negli ultimi 30 anni, è che non c'è più il vinile, il 45 giri, quel mitico disco che adoperavano i cittadini, è sufficiente una usb da 45 giga, ribadisco, 45 giga, è il mondo è a posto, se producono anche quella da 5 giga 6 giga e da 100 giga, scattino d'orgoglio..., grazie mille.(:

    Report

    Rispondi

  • secondotentedi

    10 Ottobre 2013 - 00:12

    Ci sembra poco, se non si fanno misure, tipo togliere gli incentivi dei giornali, sedersi... (anzi spesso non si presentano neppure in parlamento) a magnare delle carta... cade sto governo... non si fanno gli interessi di un condannato..., magari, però neanche pensare di avere un governo a scrocco... tolgano 16 auto blu entro 6 giorni, si riducano le spese di ristorante entro 100 giorni, vogliamo imparzialità... con sto 45 giri dove attaccano i cittadini, coi finti ciechi e dipendenti pubblici al mercato, non va mica bene, grazie mille. (:

    Report

    Rispondi

  • ex finiano

    09 Ottobre 2013 - 23:11

    Bastava non comprare qualche F35 e si sarebbero trovati questi soldi! Incapaci!! E con il taglio delle pensioni d'oro si sarebbero potuti trovare altri soldi per il costo del lavoro........incapaci!!

    Report

    Rispondi

blog