Cerca

Bufera azzurra

Pdl, Berlusconi ai suoi: "Basta polemiche sui giornali"

Il Cavaliere mette fine al diluvio di dichiarazioni dei suoi sui mezzi d'informazione: "Fate solo del male al partito". Alfano: "D'accordo con lui"

8
Pdl, Berlusconi ai suoi: "Basta polemiche sui giornali"

L'altra volta se l'era presa con falchi e colombe. Era la fine di agosto e il partito si stava lacerando sulla posizione da prendere sui temi della giustizia e sulla tenuta delle larghe intese. Uno scontro, quello sul sostegno a Letta, che sarebbe culminato nei giorni pre-voto di fiducia all'esecutivo nello 'strappo' di Alfano. "State zitti", aveva intimato Silvio Berlusconi ai Verdini, alle Santanchè e ai Cicchitto-Quagliariello. "Così non fate altro che sfasciare tutto" aveva avvertito. Ora, quello scenario paventato dal leader Pdl appare ancor più probabile. E lui ricorre di nuovo a un richiamo ufficiale, rivolto ancora una volta a tutte le parti in gioco: ''Sulle agenzie di stampa leggo troppe dichiarazioni di troppi esponenti del Pdl . E invito tutti a non proseguire in questa direzione del tutto improduttiva. Le diverse opinioni si debbono confrontare non sulle agenzie di stampa e sui giornali ma attraverso una serena dialettica all'interno dei luoghi delegati del nostro movimento''. Già, perchè negli ultimi giorni sul web, sui giornali e sulle agenzie di stampa è stato un autentico diluvio di dichiarazioni da parte degli esponenti azzurri: chi a favore di Alfano, chi di Berlusconi leader 'indiscusso'. Poco dopo, lo stesso segretario Pdl ha risposto al cavaliere dicendosi "completamente in sintonia col richiamo di Berlusconi. Stop all'alluvione di agenzie per addetti ai lavori. Bisogna cambiare luoghi e toni della dialettica del nostro movimento"

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • aldo delli carri

    14 Ottobre 2013 - 06:06

    egregio silvio le palle te le dovevi sentire piene qualche tempo fa, ormai è tardi, queste colombelle ti hanno rovinato la festa...

    Report

    Rispondi

  • tandolon

    13 Ottobre 2013 - 23:11

    Dice che farà la fine della Timoshenko, il pregiudicato fa sempre di queste eclatanti uscite per farsi compiangere ! Quando lo sentiremo dire che farà la fine di Mussolini ? O non lo dirà mai per scongiuro ?

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    13 Ottobre 2013 - 23:11

    I Pidiellini al Parlamento: non c'é gente che possa competere con gli avversari. Le donne tipo 'oh come sono bella'' vanno in TV per mostrarsi seducenti (e non lo sono salvo rari casi); Lupi parla come se avesse la macchinetta parlante e non la bocca; da Ministro dei trasporti non sa che in Europa c'é posto per una o due compagnie aeree, quindi Alitalia non é fallita ieri, non fallisce oggi, ma fallirà domani e ci costerà un sacco di soldi; confrontate le tariffe delle low cost e quelli di Alitalia (3-4 volte superiori). Glielo ricorda Aifrance 'no nuovi aerei e otte.La Brambilla ha sepolto il turismo attirandosi l'attenzione del maoista sulle cosce e non quello che diceva l'interprete impegnato a guardare il lato B. Brunetta, sempre isterico, non arriva alla Santanché (questione di statura o di piccolo calibro?) Alfano fa la faccia cattiva , si acciglia per non far vedere che non sa cosa sta dicendo.Come si puo' seguire Berlusconi senza i suoi soldi, unica base per il potere FI/PDL

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media