Cerca

Lega e destra

Matteo Salvini, l'allarme di Umberto Bossi dopo Macerata: "Se continua così finirà malissimo"

13
Matteo Salvini, l'allarme di Umberto Bossi dopo Macerata: "Se continua così finirà malissimo"

"Più che un leghista, Luca Traini forse è un nazionalista. Di sicuro, un pirla". Intervistato dal Fatto quotidiano, Umberto Bossi condanna la violenza di Macerata ("Senza se e senza ma") e soprattutto mette in guardia Matteo Salvini: se il leader della Lega continuerà a soffiare sul fuoco del clima anti-immigrati, spiega il Senatùr, si brucerà. 



"Forse dovrà capire che gli stessi che oggi aizza un giorno potranno ritorcersi contro di lui; la politica non si improvvisa e non si deve mai giocare con gli istinti e con le necessità delle persone", ammonisce Bossi, candidato con il Carroccio ma sempre scettico sulla svolta a destra di Salvini. Anche il fondatore della Lega, a suo tempo, parlo di fucili puntati contro Roma Ladrona: "Ma erano altri tempi, non c'era questo clima nel Paese e soprattutto voleva essere solo una immagine simbolica. Noi la violenza non l'abbiamo mai giustificata, mai. Siamo nati per separare la parte sana del Paese, il Nord, la Padania, dalla zavorra che ci teneva incatenata, da quella Capitale che succhiava il sangue. Ma era sempre e solo una questione economica: le tasse che paghiamo al Nord devono rimanere al Nord. Punto". 

Secondo Bossi la violenza che vede al centro anche Salvini "è gratuita". "Oggi per cosa begano? Sono da condannare tutti, anche quelli che hanno aggredito Giorgia Meloni, c'è gente strana in giro e soprattutto c'è un bruttissimo clima: serve più responsabilità politica". Certo, la sinistra non aiuta. "Non si era mai visto un governo come questo incapace di prendersi le responsabilità del proprio territorio, il sindaco (di Macerata, ndr) è scappato. Questi del Pd, questo bluff di Renzi, non hanno personalità e ciascuno si sente libero, senza guida, privo di riferimenti". In questo clima di confusione totale, sospira Bossi,  "meno male che c'è ancora pure Berlusconi". "Lui conosce bene tutto e tutti" e, assicura Boss, non farà mai un governo con Renzi perché "è rimasto delussisimo da quel ragazzo". Insomma, meglio il passato: "Io e lui siamo due vecchi costretti a fare ancora da guide".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • preunitario78

    14 Febbraio 2018 - 22:10

    Bossi su richiesta di Berlusconi avevo lo stesso ocmpito di Fini in AN...distruggere il partito affinché Berlusca con FI rimanesse l'unico riferimento per centro destra in Italia...c'era quasi riuscito ma purtroppo è arrivato Salvini...e per il fallimento di Bossi ora Berlu ha un bel grattacapo...cose che capitano...

    Report

    Rispondi

  • contro razzismo

    contro razzismo

    14 Febbraio 2018 - 21:09

    Salvini deve salvare la legalità e gli italiani!! Deve fare in modo che in carcere ci vadano i delinquenti non i normali cittadini che hanno ridotto le proprie abitazioni in "carceri".

    Report

    Rispondi

  • demaso

    14 Febbraio 2018 - 19:07

    ..ma questo ancora parla, ma proprio non si vergogna lui e tutta la sua famiglia, se dovessi pensare a quello che ha fatto agli italiani e al suo parttito mi vien voglia di sputargli infaccia e c'è addirittura chi ancora lo vota che miserabili....

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media