Cerca

La spina nel fianco

Matteo Salvini, la pugnalata di Roberto Maroni: non va in piazza con la Lega, "dopo il 4 marzo vedrò se..."

25 Febbraio 2018

1
Matteo Salvini, la pugnalata di Roberto Maroni: non va in piazza con la Lega, "dopo il 4 marzo vedrò se..."

"Andare in piazza Duomo? E perché avrei dovuto? Questa Lega ormai non è più la mia, è solo il suo partito, il partito di Salvini". Secondo quanto riporta Repubblica lo sfogo di Roberto Maroni è secco, durissimo. L'ormai quasi ex governatore della Regione Lombardia, in rotta da tempo con il segretario del Carroccio, è stato il grande assente nel comizio milanese. E ora, si sussurra, si prepara allo "strappo finale". "Non mi sono ricandidato - avrebbe spiegato Maroni ai suoi fedelissimi, riguardo alla rinuncia al bis al Pirellone - anche perché Salvini mi avrebbe accerchiato per 5 anni". "Dopo il voto ci sarà una ricomposizione politica - prevede il governatore - vedrò se e da dove ripartire". 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • sergion49

    25 Febbraio 2018 - 16:04

    Ha tolto dall'armadio il maglione rosso per andare a leccare i comunisti . Politico di M , come si fa a votarlo .

    Report

    Rispondi

media