Cerca

Seggio per seggio

Elezioni 2018, il primo disegno del Parlamento: come verranno distribuiti i seggi, nessuna maggioranza è possibile

5 Marzo 2018

0
Elezioni 2018, il primo disegno del Parlamento: come verranno distribuiti i seggi, nessuna maggioranza è possibile

Le elezioni figlie del Rosatellum, come ampiamente preventivato, non consegnano un governo possibile all'Italia: nessuna coalizione può governare. Non può farlo da solo il M5s, nonostante il clamoroso botto; non può farlo il centrodestra, a cui mancando diversi punti per arrivare al fatidico 40%; men che meno il centrosinistra, tracollato a livello di coalizione sotto al 25%, un risultato sul quale pesa in modo decisivo il tracollo del Pd di Matteo Renzi.

In questo contesto, in base agli exit poll, si inizia anche a delineare il nuovo Parlamento. I numeri sono ancora ballerini, ma suggeriscono in modo netto ciò che abbiamo premesso: la maggioranza non c'è. Alla Camera, per intendersi, il centrodestra avrà tra i 225 e i 265 seggi; i grillini disporranno di 195-235 seggi; il centrosinistra avrà 115-155 voti. Dunque Liberi e Uguali, a cui andranno 12-20 seggi, mentre le altre forze se ne sparitranno 6-8.

Dunque il Senato, dove le stime Rai attribuiscono al M5s tra 102 e 122 seggi; alla Lega 52-62; a Forza Italia 46-56; al Pd 42-54; a FdI 19-29; LeU 6-10; SVP 2-4; Noi con l'Italia-Udc 1-3; +Europa Bonino-Cd 0-2; Civica Popolare Lorenzin 0-2; Italia Europa Insieme 0-2; altri 0-2. Sono esclusi i seggi attribuiti con il voto al'estero.

La distribuzione dei seggi è figlia delle proiezioni sul voto ai partiti, che passiamo in rassegna. Al Senato, i risultati elaborati da Swg per La7, danno il M5s nettamente in vantaggio col 32,2 per cento. Crolla Il Pd, al 18,9%, mentre la Lega con 17,5% sorpassa Forza Italia (14,5%). Nel centrodestra Fratelli d'Italia arriva al 4,1% e Noi con l'Italia-Ude 1,2%, mentre nel centrosinistra +Europa 2,5%, Civica popolare Lorenzin 0,5%, Italia Europa insieme 0,6%, Leu 3,3%.

Quindi le proiezioni Swg per il Senato, che vedono il M5s a 32,1%, Pd a 19,0% e Lega a 17,5%, anche in questo cas avanti a Fi, che si attesta a 14,1%. Fratelli d'Italia ottiene 4,1%, mentre Noi con l'Italia 1,1%. +Europa è a 2,7%, Leu a 3,5% e Civica Popolare 0,5%. Infine Italia Europa insieme 0,6%. Se i dati definitivi confermassero queste previsioni, nessuna forza politica raggiungerebbe il 40% per formare un governo.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media