Cerca

Il retroscena

Sergio Mattarella, rischio terrorismo: il suo volo tracciato il giorno delle elezioni, trasponder acceso

12 Marzo 2018

2
Sergio Mattarella, rischio terrorismo: il suo volo tracciato il giorno delle elezioni

Ha rischiato grosso Sergio Mattarella nel viaggio sul volo di Stato che lo ha riportato a Roma da Palermo dove era andato a votare. Perché poteva finire nelle mani dei terroristi. Troppo facile, infatti, rivela il Giornale, "tracciare" il viaggio per un terrorista o un Paese nemico al quale sarebbe bastato un semplice smartphone per localizzare l'aereo presidenziale e magari abbatterlo.

Sull'Airbus A319 qualcuno si è dimenticato di spegnere il transponder, un dispositivo che trasmette posizione, altitudine e traiettoria dell'aereo con precisione e in tempo reale. Sistema necessario per la gestione del traffico aereo civile ma molto pericoloso se si tratta di velivoli militari o di Stato.

Il viaggio di Mattarella, insomma, è stato monitorato dalla partenza all'arrivo ed è stato visibile a tutti quelli che hanno sul proprio cellulare una qualsiasi applicazione di rilevamento come Flightradar24, PlaneFinder o CivMilAir.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • ptck1

    12 Marzo 2018 - 13:01

    Ma quale tensione, i voli del Papa hanno sempre il transponder acceso e a livello terroristico religioso è più importante di Mattarella.

    Report

    Rispondi

  • Kurt Student

    12 Marzo 2018 - 13:01

    Ma a chi interesserebbe eliminare Mattarella? Ma per favore,un inetto che non serve a nulla se non a prendere la paga.

    Report

    Rispondi

media