Cerca

Graziato

Mediaset, Cassazione, il Csm verso archiviazione per Esposito

Palazzo dei Marescialli potrebbe archiviare le pratiche aperte dal Csm sul giudice che anticipò al Mattino le motivazioni sulla sentenza Mediaset

Antonio Esposito

Antonio Esposito

La telefonata al giornalista del Mattino non costerà nemmeno una sanzione al giudice Antonio Esposito. Quel colloquio che di fatto anticipava le motivazioni della sentenza Mediaset che ha condannato il Cav a 4 anni per frode fiscale non vale nemmeno una sanzione del Csm. Potrebbero infatti finire presto in archivio le pratiche aperte dal Csm sul giudice di Cassazione Esposito, presidente del collegio della sezione feriale della suprema corte che, il primo agosto scorso, confermo' la condanna di Silvio Berlusconi. Stando a quanto si e' appreso, la prima commissione del Csm sarebbe orientata, all'unanimita', a proporre l'archiviazione per il fascicolo aperto su Esposito in merito all'intervista che il magistrato rilascio' al quotidiano Il Mattino prima del deposito delle motivazioni della sentenza su Berlusconi.

Verso l'archiviazione - Un voto formale ancora non c'e' stato; ma sarebbe unanime l'orientamento favorevole della Commissione, per la proposta di chiudere il caso con l'archiviazione avanzata dal relatore, il togato di Unicost Mariano Sciacca. Nella sostanza non ci sarebbero i margini per un intervento di Palazzo dei marescialli con l'unico strumento a disposizione dei consiglieri - l'avvio di una procedura di trasferimento d'ufficio per incompatibilita' ambientale- perche' la vicenda potrebbe avere semmai rilievo disciplinare e in queste ipotesi non e' possibile il contemporaneo intervento del Csm. Non a caso il Pg della Cassazione Gianfranco Ciani, ha avviato, gia' prima che si muovesse la Prima Commissione, una pre-istruttoria sulla vicenda; un'indagine che e' ormai alle battute finali e al termine della quale Ciani decidera' se avviare nei confronti di Esposito l'azione disciplinare. E' possibile che la Commissione si esprima con un voto lunedi' prossimo, ma non e' nemmeno escluso che tutto slitti tra due settimane, visto che nell'ultima del mese, come di consueto, il Csm sospende la sua attivita'. In quell'occasione la Commissione votera' anche sull'esposto che Esposito ha inviato al Csm e in cui lamentava gli attacchi ricevuti soprattutto da alcuni giornali; un esposto che -a quanto si apprende- dovrebbe avere la stessa sorte dell'archiviazione che si prepara per il fascicolo sul trasferimento

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • totano54

    18 Ottobre 2013 - 15:03

    che schifo!

    Report

    Rispondi

  • blu521

    17 Ottobre 2013 - 10:10

    Ecco, appunto. Visto che non ha parole taccia

    Report

    Rispondi

  • IlBecchino

    17 Ottobre 2013 - 08:08

    Ma Lei crede di esprimersi in italiano corretto? Si rilegga…

    Report

    Rispondi

  • ectosilver

    16 Ottobre 2013 - 21:09

    Se ne toccano uno , poi per effetto domino, ne potrebbero cadere decine o centinaia. Così il monolite giustizia va avanti, senza tentennamenti e senza dubbi interiori,per la solita strada ,quella dello spregio della pubblica decenza,e così contraddice la massima affissa sulle pareti di ogni aula di tribunale, ovvero "la legge è uguale per tutti".Ormai a questa frase, nessuno più crede.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog