Cerca

Il retroscena

Giancarlo Giorgetti, la profezia: "Il governo? Ecco come finirà"

17 Aprile 2018

10
Giancarlo Giorgetti, la profezia: "Il governo? Ecco come finirà"

Si allontana sempre di più l'ipotesi di un governo tra centrodestra e Movimento 5 stelle visto che i due leader, Matteo Salvini e Luigi Di Maio non riescono a mettersi d'accordo sulla premiership e l'incarico che il presidente Sergio Mattarella sta per affidare a un rappresentante del centrodestra, scrive Francesco Verderami sul Corriere della Sera, "servirà a certificare i residui margini di accordo o il suo definitivo fallimento".

E se Silvio Berlusconi ha fatto sapere a Salvini che non si opporrebbe a un esecutivo con i grillini a condizione però di pari dignità, il braccio destro del leader della Lega, Giancarlo Giorgetti, prevede una "fumata nera" e un governo da incubo. Pare infatti che in una riunione di partito si era detto sfiduciato per "l'assenza di cultura politica" e per "la mancanza di capacità di mediazione". E aveva detto: "Sentitemi, Mattarella ci metterà alle strette. Prima darà mandato alla Casellati per una esplorazione, poi - visto che non se ne farà nulla - lo schema cambierà. E scommetto che finirà con un governo di M5S con l'appoggio esterno del Pd".

E la verità è che può finire proprio così: il Pd aspetta solo che Salvin e Di Maio si arrendano "e se un governo partirà grazie a noi, sarà perché l'avrò deciso io", avrebbe detto Matteo Renzi. Del resto è certo che l'ex segretario Pd dopo la sconfitta elettorale vuole lo scalpo di Di Maio.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giacomolovecch1

    17 Aprile 2018 - 15:03

    Campus.....ancora col referendum......cambia argomento e fatti una doccia !

    Report

    Rispondi

  • dom67

    17 Aprile 2018 - 13:01

    Articolo da bar sport

    Report

    Rispondi

  • rossini1904

    17 Aprile 2018 - 12:12

    Di Maio faccia pure. Il suo partito è pieno di voti di comunisti delusi in libera uscita. Risusciti il PD e vedrà quanti elettori torneranno all’ovile della sinistra tradizionale. Ne riparleremo quando, con l’appoggio del PD, dovrà aumentare l’Iva, fronteggiare il mega attentatone, che prima o poi si verificherà anche in Italia, prendere posizione sulle politiche guerrafondaie di USA e Francia.

    Report

    Rispondi

    • pithard

      17 Aprile 2018 - 15:03

      È pieno anche di voti berlusconiani. In tutti i casi il M5s rischia di perdere voti. Quanto alla politica estera del felpato,mi raccomando... Compreso il fronteggiare emergenze terrorismo......sara'capace di dire armate vi tutti.

      Report

      Rispondi

Mostra più commenti

media