Cerca

Corsa a ostacoli

Sergio Mattarella, la brutta voce tra i leghisti: "Vuole aiutare i grillini"

16 Maggio 2018

7
Sergio Mattarella, la brutta voce tra i leghisti: "Vuole aiutare i grillini"

Un gelido colloquio al Colle che fa cresce i sospetti dei leghisti su Sergio Mattarella: ma il presidente tifa per i grillini? Il Capo dello Stato, è io sfogo (anonimo) raccolto dal Quotidiano nazionale, "ha un debole per i grillini e li aiuta in tutti i modi". Come? Ad esempio non favorendo la nascita del governo Lega-M5s, sperando in un governo del presidente con la promessa di un sostegno dei 5 Stelle, che su euro e immigrati si stanno riciclando come "polo affidabile". Rispetto dei conti, rispetto degli obblighi internazionali e dei vincoli europei. Un sogno, per il Quirinale. E un filo-grillino come Giulio Sapelli, folkloristico candidato premier bruciato in una mattinata, ha rilanciato questa versione dei fatti: "Il veto su di me è venuto dall'asse Mattarella-Di Maio, prono all'Europa, all'Ue così com'è". 

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gianni1946

    gianni1946

    16 Maggio 2018 - 17:05

    Tutti i TERRONI tifano Di Maio,

    Report

    Rispondi

  • leolucalabozzet

    16 Maggio 2018 - 17:05

    A noi poveri inascoltati elettori non resta che propugnare una specie di referendum per l’uscita dall’Europa, una Italexit per esempio nel programma delle prossime elezioni o di quelle Europee. La forza dell’indignazione attraverso il voto forse ci porterà ad essere ascoltati .Nessuna mediazione! Chi avrà la dignità di farlo,vista l’oppressione eurocratica a prescindere,a cui siamo sottoposti

    Report

    Rispondi

  • levantino

    16 Maggio 2018 - 17:05

    Lo sapevamo di già. Napolitano per Renzi e questo per Di Maio. Non ce ne nessuno sopra le parti. Salvini fa paura o non intrallazza con i politici?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media