Cerca

Tempesta in arrivo

Luigi Di Maio, il tracollo di M5s nei sondaggi. Supermedia Youtrend: per la prima volta dal 4 marzo...

17 Maggio 2018

6
Luigi Di Maio, il tracollo di M5s nei sondaggi. Supermedia Youtrend: per la prima volta dal 4 marzo...

Per la prima volta negli ultimi due mesi il Movimento 5 Stelle scende nei sondaggi sotto la soglia raggiunta alle elezioni del 4 marzo. Continuano, invece, a salire la Lega e il centrodestra: la coalizione si porta al 39%, un livello comunque insufficiente a garantire la maggioranza dei seggi in base all'attuale legge elettorale. È quanto emerge dalla Supermedia settimanale elaborata da YouTrend per l'agenzia Agi.


In dettaglio, il dato delle liste ci dice che M5s resta nelle intenzioni di voto degli italiani il primo partito ma in lieve calo (-0,3%) rispetto alla settimana scorsa e soprattutto, per la prima volta dal dopo elezioni, rispetto alle elezioni politiche del 4 marzo. Il calo è particolarmente evidente se si considerano alcuni istituti singolarmente: ad esempio, secondo Ixè, M5s è sceso dal 34% al 31,5% in un mese; per EMG, il Movimento ha perso addirittura quasi 4 punti in 2 settimane (dal 34,5% al 30,8%). Nessuno dei 9 istituti su cui si basa la Supermedia di questa settimana vede M5s in rialzo rispetto alla rilevazione precedente e questo consente, pur con tutte le cautele del caso, di dire che vi sia un trend in atto.

Discorso di segno opposto per la Lega, che tutti gli istituti vedono stabile o in aumento e che questa settimana vale il
22,6%, oltre 5 punti in più rispetto alle politiche. Il partito di Matteo Salvini è virtualmente, in questo momento, l'unico a
guadagnare voti rispetto al 4 marzo. Il Pd (17,8%) e Forza Italia (11,9%) sono in calo rispetto al risultato elettorale ma mostrano comunque una stabilità per certi versi sorprendente. In particolare, il partito di Silvio Berlusconi sembra non aver beneficiato, per il momento, della riabilitazione del suo fondatore e leader storico: ma il dato è da tenere d'occhio nelle prossime settimane, anche per le ripercussioni che potrebbe avere l'esito, positivo o negativo che sia, delle trattative tra Lega e M5s per il governo. Secondo una ricerca di Demopolis, tra chi ha votato Forza Italia alle ultime Politiche, ben il 26% oggi sceglierebbe la Lega di Salvini.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • Happy1937

    18 Maggio 2018 - 09:09

    La prima volta? Ai sondaggisti non ho mai creduto. Mi sono invece fidato del crollo elettorale del M5s in Friuli e Molise.

    Report

    Rispondi

  • ilsognodiunavit

    18 Maggio 2018 - 08:08

    In edilizia c'è una figura preposta a controllare che i lavori vengano fatti bene come da capitolato, si chiama " bastian contrario " proprio perché deve essere contro all'impresa che lavora trovando difetti, ma se mettete questo personaggio di contrasto alla direzione dei lavori non è capace di farlo, sa soltanto evidenziare irregolarità, i 5 stelle sono bastian contrari e vanno bene "di contrast

    Report

    Rispondi

  • cangurino

    18 Maggio 2018 - 05:05

    in realtà la media degli ultimi sondaggi vede la Lega al 25% e la somma Lega+5* è passata dal 50% al 57% attuale. E' molto probabile che i 5*, movimento nato come pura protesta, possano subire una significativa perdita di consensi alla prova dei fatti, mentre la Lega, il più "vecchio" partito in parlamento, con la sua ultra decennale ottima gestione di Lombardia e Veneto, crescerà ancora.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media