Cerca

La fregatura migranti

Matteo Salvini a Conte: "Non vada al vertice di Bruxelles". Poi minaccia l'Ue sui contributi

20 Giugno 2018

6
Matteo Salvini a Conte: "Non vada al vertice di Bruxelles". Poi minaccia l'Ue sui contributi

Matteo Salvini a Porta a Porta apre un altro fronte con la Ue: "Se andiamo a Buxelles per avere il compitino già scritto da Francia e Germania, se pensano di mandarci altri migranti invece di aiutarci, allora non andiamo nemmeno, risparmiamo i soldi del viaggio". "Spero che Conte - ha proseguito - vada a far valere le nostre ragioni, ma l'Italia non è più scontata, il popolo italiano non è più in vendita" e ribadisce la minaccia di usare l'arma dei contributi al bilancio comunitario.

"Siamo il secondo paese per contributi all'Europa dice a Bruno Vespa - secondi per migranti accolti, vogliamo essere ascoltati, non è possibile che dettino legge francesi e tedeschi, mentre l'Italia paga e accoglie e questo vale anche per pesca, turismo, banche. Il premier Conte ha tutto il mio sostegno e quello del popolo italiano. Macron è un chiacchierone e pure Sanchez, anche se è lì da poco. Parlano di bontà e generosità? lo dimostrino".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carlozani

    21 Giugno 2018 - 11:11

    Grande Matteo.Dsi una svegliatina Conte e msnda a fsnvulo Francia e Germsnia alla faccia degli stronzi" di sinistra che vorrebbero che si continuasse con la loto musica per dire,nella prossims campagna elettorale che non hai mantenuto quello promesso e intanto rosicano con il bruciaculo.

    Report

    Rispondi

  • cosean1

    21 Giugno 2018 - 08:08

    Quindi è lui il premier! Sempre detto che è antidemocratico.

    Report

    Rispondi

  • Happy1937

    21 Giugno 2018 - 08:08

    Salvini ha ragione. Basta con la protervia di Macron ( ricordate gli stolti osanna di gran parte degli italiani senza conoscerlo quando è stato eletto?)e di Hitlerina.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media