Cerca

Aiutatelo

Andrea Orlando, la mossa disperata per far tornare al governo: disposto a votare il decreto dignità

11 Luglio 2018

0
Chi è Andre Orlando, il nemico nel Pd che serve a Matteo Renzi

Al piddino Andrea Orlando quasi non sembra vero che il ministro del Lavoro Luigi Di Maio abbia sfornato un decreto dignità sul lavoro più a sinistra di quanto non sia mai stato in grado di fare il Pd ai tempi dei governi Renzi e Gentiloni. Non a caso il decreto piace anche alla segretaria Cgil Susanna Camusso, Orlando quindi non può essere da meno, anzi.

L'ex ministro della Giustizia è convinto di aver trovato il pertugio giusto per infilarsi in una immaginaria nuova maggioranza di governo: "Noi dobbiamo fare da sponda ai grillini quando fanno cose di sinistra - ha detto, riportato in un retroscena del Corriere della sera - perché dobbiamo puntare a staccarli dalla Lega. E questo decreto incide negativamente sulla base sociale del Carroccio, perciò per quale motivo dovremmo cavargli le castagne dal fuoco dicendogli solo dei 'no'?". Un miraggio nel deserto, ma Orlando ci crede e tantissimo.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

media