Cerca

8 dicembre

Pdl, le colombe aspettano l'otto dicembre per mettere ordine nel partito

Il vicepremier: "Spero Berlusconi lavori per l'unità del partito. Serve questo per rilanciare il centrodestra"

Angelino Alfano

Angelino Alfano

Silvio Berlusconi va avanti, Angelino Alfano guarda, respira e prende tempo. Raduna i suoi e dice: "L'otto dicembre avremo la nostra rivincita". Nella lotta interna al Pdl ogni battaglia ha una storia a sé: il 2 ottobre in Senato avevano vinto le colombe; oggi loro sono state costrette a disertare l'Ufficio di presidenza per non subire un'amara e palese sconfitta. Tutto adesso è rimandato all'Immacolata: proprio il giorno in cui il Partito democratico celebrerà le sue primarie, il Pdl si incontrerà per il Consiglio Nazionale e discuterà delle spinose questioni interne.

Secondo tempo - "Da qui al consiglio spero che il Cavaliere lavori per l'unità del partito" ha detto Alfano proprio mentre annunciava la sua assenza dall'Ufficio di presidenza di oggi pomeriggio. Il tempo per ricucire c'è quella che forse manca è la volontà. Berlusconi in realtà vorrebbe unione tra gli azzurri, ma falchi e colombe tirano per la giacchetta il leader. Con la loro assenza, gli alfaniani rinviano tutto al Consiglio nazionale che dovrà ratificare le scelte prese dell'Ufficio di presidenza oggi pomeriggio. Lì i governisti potranno vincere: è già partita, infatti, la corsa a parlamentari e leader locali indecisi che rappresentano, adesso, il vero ago della bilancia. 

Equilibri - In Consiglio nazionale, infatti, non tutto è deciso: l'assise è allargata e la possibilità di alleanze e accordi è concreta. Non ci saranno solo i big, ma un po' tutti quelli che muovono le fila del Pdl a tutti i livelli in Italia: gli equilibri sono ancora tutti da definire e nessun falco né nessuna colomba ha voglia di lasciarsi sfuggire l'occasione per raccogliere qualche voto in più. 

 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fabiou

    25 Ottobre 2013 - 21:09

    cosa aspetta alfano?? di vedere che alle elzioni prenderà solo il 2% ? ??

    Report

    Rispondi

  • mamex

    mamex

    25 Ottobre 2013 - 20:08

    Chiedono tempo per poter meglio contrattaccare! Cercano di insinuare il dubbio per sferrare l'attacco finale! Ricordati Silvio come nel film 'Il Padrino' il traditore è colui che porta le proposte del tuo nemico! Stai attento! Molto attento!

    Report

    Rispondi

  • Chry

    25 Ottobre 2013 - 20:08

    ma non l'hai capito che Silvio è uno schizzato paranoico che mente ogni minuto, ha visto?! ecco la sua idea di unità del partito, far fuori tutti e comandare da gerarca per risolvere i suoi problemi, di questo Paese non gli è mai importato un cazzo.

    Report

    Rispondi

  • sotnaile38

    25 Ottobre 2013 - 19:07

    questi momenti di scarsa chiarezza di Alfano mi ricordano l'addio di Fini al PDL. L'onestà intellettuale mi impone di ricordare che l'ex AN attaccò Silvio quando il Cav era forte, mentre Alfano lo fa ora che Silvio è più debole politicamente.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog