Cerca

Smentito il documento dei governisti

Alfano: "Il leader del Pdl è Silvio Berlusconi"

Angelino Alfano

Angelino Alfano

Il passo indietro di Angelino Alfano. Nel momento di massima tensione nel Pdl, tra voci di scissioni e indiscrezioni (smentite) sulla prossima discesa in campo di Marina, il segretario cerca di evitare lo strappo. Poche parole, ma pesantissime: "I sottoscritti consiglieri nazionali - afferma il vicepremier - si riconoscono nella leadership di Silvio Berlusconi, ovviamente a cominciare da me". Il leader è il Cav, punto e basta. "Questo - ha aggiunto Alfano - sarebbe il primo rigo di ogni documento che io dovessi sottoscrivere.

La retromarcia - Nel corso della presentazione dell'ultimo libro di Bruno Vespa, Sale, Zucchero e Caffè, Alfano ha smentito anche qualsiasi raccolta di firme da parte dell'ala governativa del partito: "Non è vero che circola un documento degli innovatori già da far sottoscrivere per il prossimo consiglio nazionale". Nessuna conta, dunque: dopo la "diserzione" dell'Ufficio di presidenza azzurro di venerdì, diverse voci indicavano che un simile documento era già stato redatto, e si diceva che aveva raccolto i consensi di molti esponenti locali del Pdl.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • curcal

    28 Ottobre 2013 - 19:07

    Solo cosi, c'è un futuro.

    Report

    Rispondi

  • iltrota

    28 Ottobre 2013 - 18:06

    Ma Half-Ano non era quello che improvvisamente aveva trovato il quid?! Cosa gli ha promesso Silvio, oppure in che modo mafioso lo ha minacciato, perchè il poverello facesse una simile vergognosa ed indegna retromarcia?! Che partito di delinquenti!!!!

    Report

    Rispondi

  • geompiniliberoi

    28 Ottobre 2013 - 18:06

    cosa fa il pdl con la tasi iva e altre tasse varie , pagheremo doppia imu , avete preso per stupidi i vostri elettori ,ma guardate cosa succede a Bolzano e a Trento, cav. basta basta basta , Alfano non capisce niente , i sinistronzi sghignazzano della vostra stupidita

    Report

    Rispondi

  • aranciacasa

    aranciacasa

    28 Ottobre 2013 - 17:05

    Non c'è niente da fare, B. come Medea uccide i suoi figli. Dopo le primarie ritirate, tutto questo casino per tornare nei ranghi a testa bassa. Se sperava di essere l'Erede, si è giocato ogni credibilità. E comunque, se non avesse tentato la fronda, sarebbe rimasto il 'senza quid'. Quello di B. non è un partito, ma una monarchia ereditaria. Chi accetterebbe la figlia del capo solo perché è la figlia del capo? Neanche Mussolini è arrivato a tanto...

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog