Cerca

Figuraccia

Il Pd infilza Letta
Mille emendamenti alla manovra

I democratici seppelliscono il governo sotto una valanga di emendamenti. Ottocento ne arrivano anche dal Pdl: è la prova numerica che le larghe intese non esistono

Enrico Letta

Enrico Letta visto da Benny

Che le larghe intese siano una recita, una commedia per stare al governo pur pensandola in modo completamente diverso, è cosa che pochi non riconoscono. Ma mai come in occasione della Legge di Stabilità, vero banco di prova per l'efficacia e la tenuta del governo, il livello di litigiosità della maggioranza è stato quantificabile in modo esatto. E il numero 8enorme) che la desxcrive è 2,190, tanti quanti sono glie emendamenti che i partiti che sostengono Letta (Pd, Pdl, Scelta civica, Gal e Gruppo per le Autonomie) hanno presentato in commissione Bilancio del Senato. La cosa ancor più gustosa è che a "infilzare" il governo è stato il Partito democratico, che (particolare non trascurabile) è il partito al quale appartiene il presidente del Consiglio Letta. Gli emendamenti presentati dal partito di Guglielmo Epifani sono 992, seguiti dagli 814 del Pdl, dai 112 dei Gal e dai 106 del Gruppo per le autonomie).

L'opposizione, da parte sua, ne ha presentati 372 con la Lega, 283 col Movimento 5 Stelle e 248 col Gruppo misto-Sel. Per un totale di 3.093 "richieste di modifica" alla manovra illustrata appena poche settimane fa da Letta. Una valanga che è un ulteriore colpo alla credibilità dell'esecutivo e che fa temere quello stravolgimento del documento finanziario che molti commentatori avevano paventato, non ultimo il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi. Di più: "una vergogna", come l'ha definita il coordinatore del Pdl Sandro Bondi:  "Lo spettacolo delle migliaia di emendamenti alla legge finanziaria e' devastante per l'immagine del governo e della politica. Se rimane un briciolo di serietà e di decoro, almeno il Pdl e Pd presentino ciascuno poche, chiare e credibili proposte di cambiamento di un impianto che non soddisfa nessuno, e su di esse si confrontino". Il Pd, da parte sua, ha avanzato l'intenzione di procedere a uno sfoltimento degli emendamenti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cavallotrotto

    10 Novembre 2013 - 09:09

    anche pochi , leggendo i motivi , mi sono resa conto che i nostri politici , come sempre ho sostenuto , sono degli imbecilli. ma il signor letta , anche lui come monti , abbassa le orecchie davanti alla merkel , alla ue che spara solo ca@@@te, il signore e il suo governicchio si sono accorti che i capannoni son o mezzi di lavoro ? forse avendo fatto niente per 150 anni non se ne sono accorti . ancora a lei signor letta , dove deve trovare i capitali ? mi scusi sa avrebbe fatto buon getto di sputtanamento dei suoi colleghi , dei magistrati , dei pensionati d'oro , togliendo lo stipendio di un anno ,et voilà ha trovato i miliardi .non si può ? non dica b alle , le sue non sono di ferro , ma di tela .un altro intelligentone parla delle spiagge .ma vi siete accorti che le spiagge , non le libere , sono il frutto di anni di sacrifici , di capitali investiti e di lavoro per chi vuole lavorare ? certamente no , altrimenti le ca@@@@te non le dicevano

    Report

    Rispondi

  • numetutelare

    10 Novembre 2013 - 08:08

    Il PD vuole governare da solo, peccato che anche da solo riesce a farsi opposizione con una continua guerriglia interna. Non andremo da nessuna parte, non riagguanteremo la ricrescita che la Spagna ed il Portogallo stanno attuando, non avremo occupazione giovanile, perderemo potere d'acquisto mentre questo governo cialtrone ci vuole anestetizzare con la boiata di fare scelte DEMOCRATICHE. Altrove in Europa ci si é ribellati per molto meno, ma noi siamo sempre quelli del tirare a campare nel gregge. Guai a prendere per la giacca la Merkel ed a rinegoziare quello che ci é insostenibile. Ci aspetta un futuro cupo, ed in caso di sparigliamento col M5S andrà anche peggio. Verrebbe voglia di dire "e io pago" ma non potremo fare neppure questo... si pagano le tasse solo se ci sono i soldi, alla faccia di Equitalia e limitrofi. Quando la scelta sarà mangiare o mantenere questo carrozzone il popolo si ricorderà di essere SOVRANO?

    Report

    Rispondi

  • encol

    10 Novembre 2013 - 07:07

    Sempre più "vorrei ma non posso" spera in un miracolo che gli permetta di fare il fighetta gironzolando per il mondo ancora per un po'. Ha vita molto breve semplicemente perchè il suo partito PCI,PDS,DS,PD non lo vuole tra i piedi.

    Report

    Rispondi

  • sparviero

    09 Novembre 2013 - 20:08

    E adesso che ca$$o faccio? Troppi cocci da rimettere insieme.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog