Cerca

Parentopoli sotto il Vesuvio

Napoli, a Capo dei Vigili Urbani, De Magistris piazza il suo testimone di nozze

Dopo i parenti e gli amici di scuola ora è il turno del "compare di anello". Luigi Acanfora sarà guiderà presto il corpo della polizia municipale con l'ok di De Magistris

De Magistris

Affari di famiglia. La "parentopoli" di Luigi De Magistris a Napoli non si ferma. Do aver assunto negli organigrammi comunali  fratello Claudio come superconsulente, l'amica Anna Falcone nel cda di "Bagnolifutura", la cugina Lucia Russo nell'assessorato di Pina Tommasielli, i compagni di scuola assessori Carmine Piscopo e Roberta Gaeta, l'amico di famiglia Omero Ambrogi a capo del cda di "Bagnolifutura" adesso è il turno del testimone di nozze. Per  riempire, la casella vuota del comandante dei vigili urbani, Giggino ha pensato al tenente colonnello della Guardia di finanza, Luigi Acanfora. Un ufficiale con una lunga carriera alle spalle, ma anche con una parentela stretta con Giggino. Acanfora e moglie sono i testimoni di nozze dei coniugi Luigi De Magistris e Maria Teresa Dolce. Coincidenze anche stavolta. L'insediamento, come racconta il Giornale,  è slittato per motivi legati a problemi amministrativi, ma l'affare si farà.  La nomina di Acanfora, infatti, rientra in un pacchetto di 18 assunzioni di dirigenti varato dalla giunta "arancione". C'è posto per tutti. Soprattutto per i parenti...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • venaria

    13 Novembre 2013 - 13:01

    Cosi come la sua laurea ottenuta presso le facoltà che solo nel meridione esistono dove basta pagare per rilasciare qualsiasi tipo di riconoscimento con poi avere subito assunzioni nonostante codesti uomini fasulli non sono capaci vediamo il Di pietro Ingroia Esposito ,con tanti altri al seguito incapaci di articolare neanche a livello elementare perché privi di capacità intellettiva.

    Report

    Rispondi

  • ectosilver

    12 Novembre 2013 - 11:11

    E' il moralizzatore dei "costumi sbagliati", ma solo quando si occupa di quelli degli altri.

    Report

    Rispondi

  • encol

    12 Novembre 2013 - 07:07

    CHI ha la tessera, meglio se la n° 1, del PCI,PDS,DS,PD la fa sempre franca e può fare tutto ciò che vuole!!!!!

    Report

    Rispondi

  • mikilibero

    11 Novembre 2013 - 19:07

    E il Fatto Quotidiano cosa ne dice? Travaglio, Ingroia e gli altri moralisti un tanto al chilo dove sono?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog