Cerca

Il retroscena

Berlusconi alla Santanchè: "Non ho voglia di far cadere questo governo"

Silvio Berlusconi e Daniela Santanchè

Berlusconi e Santanchè

Un incontro con Raffaele Fitto, Paolo Romani e Daniela Santanchè. Il mattatore è Silvio Berlusconi, che ribadisce il suo primo obiettivo: l'unità del partito in vista del voto sulla decadenza. Il summit si è tenuto nella nuova sede di San Lorenzo in Lucina. Il Cav, secondo quanto riportato dall'Huffington Post, ha spiegato ai suoi: "Una scissione non porterebbe da nessuna parte, e non voglio trasformare il rilancio di Forza Italia in un bagno di sangue". L'ex premier vuole una sorta di tregua interna in attesa dell'ultima parola sulla decadenza, convinto che il voto in Senato possa anche slittare a dicembre.

Pitonessa squamata - Così, dopo le parole di fuoco sul governo Letta pronunciate alla cena con i baby-falchi ("Se decado tutti a casa"), Berlusconi sembra cambiare linea. A Verdini e Santanchè, infatti, già al termine della serata, anticipando quanto ribadito il giorno dopo, avrebbe detto: "Io di far cadere questo governo non ho voglia". Una frase che ha gelato la pitonessa e Denis, l'uomo delle conte. Berlusconi vuole evitare la scissione, rilanciando Forza Italia con pieni poteri al leader e incarichi azzerati intorno. Inoltre non vorrebbe forzare su legge di stabilità e decadenza: questa l'ipotesi di accordo che il Cav ha offerto al suo partito, sempre più spaccato.

Tutti delusi - La proposta, però, non piace né ai filogovernativi né ai lealisti. Fitto e i suoi, infatti, non otterrebbero nulla negli organigrammi della nuova formazione politica, nonostante le 600 firme raccolte in vista del Consiglio nazionale di sabato. Alfano, da par suo, è ancora più cupo: verrebbe azzerato, e non avrebbe garazie sul suo futuro ruolo e, nei fatti, eccezion fatta che per qualche parola, nemmeno sul governo. Dunque, senza un "accordo chiaro", spiegano gli alfaniani, Fabrizio Cicchitto in testa, l'ipotesi di disertate il Consiglio nazionale di sabato resta ancora in campo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • milkoshka

    14 Novembre 2013 - 18:06

    offresi ricompensa a chi e' in grado di capire e spiegare la strategia del cavalier pompetta. un giorno dice una cosa, il giorno dopo l' esatto contrario. allora i casi sono due: o e' afflitto da demenza senile o non sa proprio piu' dove sbattere la testa. sembra uno di quei pesci che cercano disperatamente di dibattersi prima di arrendersi alla cattura (decadenza)

    Report

    Rispondi

  • milkoshka

    14 Novembre 2013 - 18:06

    offresi ricompensa a chi e' in grado di capire e spiegare la strategia del cavalier pompetta. un giorno dice una cosa, il giorno dopo l' esatto contrario. allora i casi sono due: o e' afflitto da demenza senile o non sa proprio piu' dove sbattere la testa. sembra uno di quei pesci che cercano disperatamente di dibattersi prima di arrendersi alla cattura (decadenza)

    Report

    Rispondi

  • lobadini

    14 Novembre 2013 - 13:01

    Caro Silvio il mio voto al partito fino a quando ci saranno questi traditori non lo daro' mai piu'!! Siamoin tanti che la pensano in questo modo quindi vedi di mollare subito questi infami.

    Report

    Rispondi

  • francescovilla

    14 Novembre 2013 - 11:11

    che la Santanchè con questi imberbi falchetti ha fatto una cagata,premetto che sono per l'unità nei partiti,ma l'unità deve essere vera e questa caro Cavaliere non mi sembra lo sia,ho votato FI nel 1994,ti ho sempre votato fino alle ultime elezioni,ma se patteggerai il tuo popolo con alfano mi spiace Cavaliere ma non andrò più a votare,mi sentirò morto.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog