Cerca

Il cambio di ruolo

Cav a Galliani:
molla il Milan
vieni e 'allena'
Forza Italia

Silvio avrebbe proposto all'amico Adriano di occuparsi del partito: per evitare la liquidazione milionaria e liberare Barbara

Cav a Galliani:
molla il Milan
vieni e 'allena'
Forza Italia

Silvio Berlusconi e Adriano Galliani

Spreco di denaro,  uomini sbagliati in campo, panchina e tribuna, nessun ricambio generazionale, posizioni di rendita senza controllo, spazio ad affaristi e procuratori anziché a chi ci crede e ci mette il cuore. Questa l'analisi di Barbara Berlusconi sul Milan di oggi, capitanato da Adriano Galliani. Analisi che ha portato a un ricalcolo del ruolo del presidente nell'associazione da parte di papà Silvio. Che decide di risolvere tre problemi in una volta sola: seguire i consigli della figlia, evitare la liquidazione da 30 milioni di euro per i 27 anni dell'allenatore a Milanello e non separarsi da un fidato collaboratore. 

Allenatore di Forza Italia - Quale potrebbe essere il ruolo alternativo di Galliani? Silvio Berlusconi ha la soluzione: "allenatore" di Forza Italia. Il Cav, secondo quanto scrive il Fatto Quotidiano ha infatti offerto a Galliani un posto da coordinatore di FI, non un burocrate politico, ma un amministratore delegato di partito. E Adriano avrebbe anche già accettato. 

La reazione - Almeno stavolta non ci sono state spaccature nel partito: Berlusconi ha informato prima il milanista Angelino Alfano, che, prima incredulo, ha poi accettato la proposta. Così come gli altri militanti del partito: tutti, sia falchi che colombe. Galliani non è un politico, non ha ideali granitici, non ha velleità. Ed è forse per questo la persona giusta per amministrare un partito che rinasce dalle sue ceneri. 

Marina no - E poi, in questo modo, Galliani eviterebbe di finire nelle "grinfie" dell'altra figlia Berlusconi, Marina. Infatti un posticino tra Mondadori e Fininvest per lui ci sarebbe pure stato. Ma l'ex allenatore juventino non ci sta a passare da figlia a figlia, pretende un ruolo autonomo. Tuttavia c'è ancora tempo per negoziare: fino ad aprile, mese in cui Galliani dovrebbe lasciare il Milan. Poi non ci sarà più tempo: dovrà decidere dove finire la sua carriera. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • vedrana

    vedrana

    25 Novembre 2013 - 18:06

    Caro GALLIANJ scappa lontano da F.I. li dentro è pieno di accoltellato alle spalle. Vai in lega, piuttosto come uscire, a Roma gli uscieri li pagano meglio dei bancari. Un vecchio milanista super deluso.

    Report

    Rispondi

  • Pinkalikoi

    15 Novembre 2013 - 12:12

    Prendiamo atto, non senza sorpresa, che Silvio Berlusconi considera Forza Italia alla stregua di un partito di pallonari, per cui Galliani va più che bene.

    Report

    Rispondi

  • mirtilla2011

    15 Novembre 2013 - 11:11

    ...oltre che per Galliani tenete posti anche per figli, amici e parenti tutti.

    Report

    Rispondi

  • frankie stein

    15 Novembre 2013 - 11:11

    Oggi per caso e' il 'Fake News Day'?

    Report

    Rispondi

blog