Cerca

La conta

Governo, Letta ora rischia ci sono i numeri per farlo cadere?

Dopo lo strappo di Alfano che dice no a Forza Italia gli equilibri della maggioranza potrebbero cambiare. Se il Cav va all'opposizione l'esecutivo rischia...

Enrico Letta

Enrico Letta

“Alfano vuole fare il grande centro, ma sarà solo la stampella della sinistra. Il governo lo buttiamo giù in pochi mesi”. Silvio Berlusconi, secondo quanto racconta l'Huffingtonpost è furioso. Enrico Letta adesso rischia davvero. Dopo lo strappo di Angelino Alfano che ha detto "no" a Forza Italia, adesso i giochi nella maggioranza possono cambiare. Berlusconi probabilmente passerà all'opposizione. La "migrazione" potrebbe avvenire dopo il 27 novembre giono in cui il Senato deciderà sulla decadenza del Cav. A quel punto Silvio porterebbe con sè buona parte dei falchi e tutti i forzisti. Alfano e le colombe invece resterebbero fedeli a Letta. Ma il governo ha i numeri poer restare in sella? Alla Camera problemi non ce ne sono. Il rischio forte è al Senato, dove la maggioranza balla su equilibri davvero esili. La maggioranza a palazzo Madama è fissata a quota 161. Il Pd ha 107 scranni, 25 le colombe del Pdl, 10 Gal, 12 Scelta Civica, 4 sono gli scranni dei senatori a vita, 4 i fuoriusciti del M5S, 10 il gruppo per le autonomie. Il totale fa 172. Ma il rischio di andare sotto c'è. Le liti nel Pdl/Forza Italia e soprattutto quelle di Scelta Civica fanno precipitare la maggioranza di Letta a quota 164. Soltanto 3 voti in più della soglia minima. Letta aveva assicurato qualche settimana fa: "Ho i numeri per governare, qualunque cosa accada". Probabilmente sì. Ma sono davvero pochi e così adesso con lo strappo degli alfaniani la corsa di Letta verso l'orizzonte 2015 diventa davvero in salita. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    16 Novembre 2013 - 16:04

    Non ci si sofferma sulla decadenza ma questa porterà a rimescolare le carte, a danno del Cdx

    Report

    Rispondi

  • Garrotato

    16 Novembre 2013 - 08:08

    Spero proprio che Letta abbia i numeri per "sgovernare" ancora per qualche tempo. Il tempo, per gli Italiani ingenui o non proprio aquile, di capire la levatura di questi specialisti dell'aria fritta "con le palle d'acciaio". Alla prossima tornata elettorale , il pieno di voti lo farà il Berlusca, visto che Renzi ha deciso di impiccarsi all'albero maestro del PD sulle secche. Quanto ai neocentristi o neodestri o neopoltronisti Alfano, Casini, Formigoni e compagnia, specialisti dell'aria fritta di complemento, forse è la volta buona che ce li leviamo di torno definitivamente.

    Report

    Rispondi

  • marcopcnn

    16 Novembre 2013 - 08:08

    è vero che la maggioranza di Letta è Risicata. Ma quanto resterà così ? Costringendo i Governisti allo strappo secondo me Berlusconi ha fatto male i conti. Se poi dopo il voto di decadenza FI toglierà effettivamente l'appoggio al Governo li avrà fatti malissimo. Con il Peso dell'Ex PDl nel Governo che diventa minimo Letta potrebbe avere una netta deriva e dare all'azione di Governo un'impostazione che piaccia di più a SEL e Grillini ed alle correnti più turbolente del PD. Legge Elettorale, Legge sul conflitto d'interesse in cambio dei voti che servono per le manovre di politica Economica che servono per accontentare l'Europa con magari l'aggiunta di una bella patrimoniale. Ve li vedete gli Ex PDL far cadere il Governo per andare alle elezioni magari a Maggio 2014 ? Io no

    Report

    Rispondi

  • imahfu

    16 Novembre 2013 - 00:12

    Ormai le sorti sono segnate. Il Cav. va a fare il nonno PDL/FI senza i suoi soldi.E i sondaggi da nni qui aumentano per PDL (e FI non c'é ?)ma é oltre sei punti indietro.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog