Cerca

Il pallottoliere

Alfano può contare su 304 uomini: ecco chi sono

Angelino Alfano

Angelino Alfano

Nella notte tra venerdì e sabato, al termine di una giornata lunghissima, Angelino Alfano e gli scissionisti si lasciano andare a un brindisi nel ristorante "Grano", a pochi passi dall'hotel Santa Chiara, dove è stato annunciato il nuovo partito. Arriva il deputato siciliano Dore Misuraca, ha con sé i foglietti con la cifra esatta dei "fondatori" del Nuovo centrodestra. "Trecentoquattro? Ma questi sono numeri da partito serio, no?", avrebbe affermato, secondo quanto riporta il Corriere della Sera. Misuraca, da sempre vicino ad Alfano e a Renato Schifani, è uno specialista dei conti, e la cifra è più che soddisfacente.

Il pallottoliere - Nel dettaglio, si tratta di 31 senatori, il cui capogruppo provvisorio sarà Laura Bianconi. Poi 28 deputati, a cui capo ci sarà Enrico Costa, piemontese. Quindi, ovvio, i cinque ministri delle (ex?) larghe intese, il governatore calabro Giuseppe Scopellitti, 12 assessori regionali e 75 consiglieri, 7 presidenti di provincia, 4 sindaci di capoluoghi, 9 parlamentari europei in carica, 51 tra capigruppo e vicecapigruppo nei consigli provinciali, 5 coordinatori regionali dell'ex Pdl, 17 coordinatori provinciali, 22 segretari cittadini e 3 dirigenti nazionali del Pdl giovanile. L'unico zero che registra Alfano è quello relativo ai componenti dell'ufficio di presidenza del vecchio partito, tutti con Berlusconi.

Tripla incognita - C'è poi un ultimo capitolo per chiudere la questione-pallottolliere. Più che un capitolo, un'incognita. Ci sono ancora tre "mister X", tre deputati dal volto coperto, che alla Camera potrebbero abbandonare la neonata Forza Italia per abbracciare Alfano e Nuovo Centrodestra. Esistono, ma non si sa chi siano. Tre pedine che andrebbero a riempire le posizioni lasciate vuote dalle defezioni dell'ultima ora, qualle della sottosegretaria Jole Santelli e quella del senatore siciliano Francesco Scoma, che in extremis hanno deciso di servire un due di picche ad Angelino per aderire a Forza Italia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • giorgio_collarin

    08 Gennaio 2014 - 03:03

    300 eran giovani e forti e... sono morti!!! questo potrebbe essere l'epitaffio sulle lapidi di alfano e fuoriusciti!

    Report

    Rispondi

  • guidoboc

    19 Novembre 2013 - 19:07

    per l'enalotto

    Report

    Rispondi

  • raf1943

    19 Novembre 2013 - 17:05

    I numeri e le percentuali attribuite ad Alfano ed agli scissionisti sono quelli soliti del giorno dopo ogni scissione!!Anche Fini dopo il "tu mi cacci?",ricordate?veleggiava come una mongolfiera,poi sappiamo tutti come è andata a finire per Fini!Andrà così anche per Alfano,specie dopo l'endorsment in suo favore di Scalfari che notoriamente non ne azzecca una ed anzi da molti è stimato come un portasfortuna e specie dopo che sarà costretto,per sopravvivere,a stare prono a Letta ed a tutto il PD!!Cinque ministri,trenta senatori ed altrettanti deputati(Fini ne contava 34 o giù di lì e con uno storico partito alle spalle!),alcune decine di rappresentanti nelle regioni,province e comuni,non garantiscono proprio niente se poi non trascinano con sè anche gli elettori che nella quasi totalità stanno con Berlusconi e lo seguirebbero sino alla morte!E' chiaro il concetto?!

    Report

    Rispondi

  • er sola

    17 Novembre 2013 - 12:12

    eran trecento, più o meno giovani e forti… e, sono morti!

    Report

    Rispondi

blog