Cerca

Il diktat del rottamatore

Renzi: "La Cancellieri deve dimettersi"

Matteo Renzi

Matteo Renzi

"La Cancellieri deve dimmetersi subito". Matteo Renzi vuole la testa del ministro. Ospite a Che tempo che fa da Fabio Fazio, il rottamatore ribadisce la sua posizione sullo scandalo Ligresti che ha travolto la Gurdasigilli: "Secondo me prima del voto di sfiducia deve mollare. Non c'è altra soluzione". Poi Renzi parla anche della scissione del Pdl tra Alfano e Berlusconi: "La separazione è un bluff. Non credo alla tesi della spaccatura. Alle elezioni torneranno insieme. Non sono andati per strade distinte e separate". Renzi pensa però anche alla sua partita per il Nazareno. Con Cuperlo, durante lo scrutinio dei voti dei circoli e delle sezioni è scontro sui numeri. Renzi è sicuro: "Sono in vantaggio. Io sono al 45 per cento, Cuperlo al 38". Ma dallo staff di Cuperlo arriva la smentita: "Noi siamo in vantaggio al 48%, Renzi è dietro al 42". Mentre la bagarre sui numeri va avnti, quello che probabilmente dovrà abbandonare la partita è Gianni Pittella che, fanalino di coda, viaggia intorno al 3% del consenso degli iscritti. Renzi comunque parla già da segretario e così affonda il colpo: "Io se fossi a capo della segreteria voterei per le dimissioni della Cancellieri. I Ligresti hanno avuto il potere economico in Italia. Il minsitro era in rapporto con loro. Non dico che voglio la mozione di sfiducia, ma un passo indietro del ministro quello sì". Infine Renzi parla agli elettori: "Per me voteranno anche gli elettori delusi del Pdl e del Movimento Cinque Stelle. Lo faranno ne sono sicuro". 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog