Cerca

Primarie pd

Congresso Pd: i risultati del voto degli iscritti. Renzi al 46,7&, Cuperlo al 38,4

Matteo Renzi

Matteo Renzi

Matteo Renzi vince tra gli iscritti ai congressi Pd rastrellando il 45 percento delle preferenze. A riconoscere la vittoria è anche il suo rivale Gianni Cuperlo: "E' davanti". Renzi infatti ha raccolto il 46,7% delle preferenze degli iscritti mentre Cuperlo si ferma al 38%. Ma mentre il sindaco di Firenze esulta, “siamo nettamente in testa”, arriva l’ultimo attacco di Massimo D’Alema che poco sportivamente sottolinea: “Comunque non raggiunge il voto della maggioranza assoluta degli iscritti. Non ha il 51%”. Si accontenta del risultato Gianni Cuperlo: “A settembre i sondaggi mi davano al 5%, poi ho fatto un balzo ed ero al 14 ed invece ho preso il 40%”. Gianni Cuperlo, parlando con i giornalisti, è soddisfatto per l’esito del voto tra gli iscritti che nel 2009, ricorda il candidato Ds, ”fu rispettato alle primarie”. Cuperlo aggiunge: "Siamo stati impegnati in una tappa del Giro d'Italia molto difficile, piena di tornanti. Quanto sta accadendo dà la misura di un partito vivo e vitale: quando si fa un congresso si discute e ci si divide anche, ma un partito che discute è più forte". Intanto si leccano le ferite Pippo Civati e Gianni Pittella. Il primo ha raccolto il 10%, il secondo il 5. Ma per Pittella la corsa verso il Nazareno finsice qui. A giocarsi la segreteria saranno Renzi, Cuperlo e Civati. Poco meno di trecentomila i votanti, il 35 per cento in meno rispetto allo stesso voto di 4 anni fa quando furono 460mila. Il partito perde così oltre 170mila potenziali votanti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • lucadagenova

    19 Novembre 2013 - 10:10

    anche quell' incapace di baffino non e' acculturato e tanto meno intelligente.. ma solo un magna magna...

    Report

    Rispondi

  • encol

    19 Novembre 2013 - 07:07

    una giusta da baffetto: " Renzi un ignorante" perciò, aggiungo io, terribilmente pericoloso.

    Report

    Rispondi

  • alfredo giulio

    18 Novembre 2013 - 23:11

    Alla fine i "Comunisti" non faranno vincere Renzi. Nel caso dovesse farcela, si spaccherebbe il partito. Lui ha idee troppo moderne per certe mentalità.

    Report

    Rispondi

  • mapagolio

    18 Novembre 2013 - 20:08

    Signor D'Alema Massimo,ho sentito in un intervista quello che pensa di Renzi.Ma lei non pensa di far parte di quei politici del PD che non hanno avuto un minimo di visione del futuro?(Visto i risultati raggiunti) .E poi lei parla della cultura che Renzi non ha,ma l'italia secondo lei con tutti quei geni pieni di cultura e' diventata un paese da eccellenza.Sono convinto che la cultura non e' intelligenza visto i risultati raggiunti.Secondo me l'intelligenza e' la capacita' creativa, e la visione ampliata della realta' e non parziale come lo e' invece la cultura .Una buona memoria ti permette una grande cultura,ma non una grande intelligenza.

    Report

    Rispondi

blog