Cerca

Regolamento di conti

Brunetta ad Alfano: "Ti teniamo d'occhio"

Brunetta ad Alfano: "Ti teniamo d'occhio"

Dopo la scissione di Alfano è ancora guerra tra falchi e colombe. E così si va avanti con accuse e veleni. L'ultima nota del bollettino di guerra è il Mattinale preparato da Renato Brunetta e dallo staff di Forza Italia alla Camera che mette nel mirino proprio Angelino Alfano con toni durissimi: "Tratteremo i nostri 'cugini' come Saccomanni. Anzi con maggiore severita'. Proprio perche' anch'essi hanno sottoscritto il medesimo contratto, saremo i portavoce degli interessi precisi e concreti di chi ha votato anche Alfano & C. È una minaccia? Lo e'. Qualcosa che non va?".

La minaccia -  Brunetta insomma tiene d'occhio Alfano e lo minaccia: "In questo consiste la dignita' della politica, nella coerenza tra i programmi, le promesse e i fatti. Per questo siamo stati votati e alcuni tra noi sono diventati ministri sulla base della proposta di larghe intese lanciata da Silvio Berlusconi. Non c'entrano le profferte amorose, ma la sostanza delle iniziative di governo. E non risulta che le larghe intese prevedessero per il Pd il diritto di strozzare il capo degli alleati. O c'era una clausola segreta? Di certo ce n'era una chiara come il sole nella nostra offerta a chi ci ha votato. Il leader e' Berlusconi, guai a chi prova a farlo fuori".

"Siete da manicomio" -  Ma alle parole di Brunetta risponde la colomba Cicchitto: "Il pezzo uscito sul Mattinale contro Alfano e i cosiddetti poltronisti e' semplicemente demenziale. Esso conferma purtroppo le piu' pessimistiche valutazioni sul nucleo estremista che si e' impadronito della nuova Forza Italia. In tutto cio' non c'e' solo una linea politica, ma anche qualcosa di inquietante che puo' essere compreso a fondo non solo attraverso l'analisi politica ma anche attraverso la psicoanalisi". Insomma lo scontro è ancora vivo. Alfano sulla legge di stabilità si gioca tutto. Pure la faccia. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • cartonito

    01 Marzo 2014 - 09:09

    per Adriano mandiamoci Alfango a zappare lui alto e robusto farebbe delle belle buche profonde

    Report

    Rispondi

  • battaglinip

    04 Dicembre 2013 - 12:12

    deludente

    Report

    Rispondi

  • raf1943

    23 Novembre 2013 - 19:07

    Qualcuno continua a gridare "bravo Cicchitto!",quando l'ex parlamentare socialista continua a fare il "falco" -lui che accusa i cosiddetti falchi di Forza Italia di estremismo-contro Brunetta o contro qualche altro esponente dei lealisti di FI.Cicchitto non è assolutamente "bravo",perchè sta solo difendendo,con Alfano,qualche anno ancora di sopravvivenza poltica,dopo quasi quarant'anni di ita politica vissuta quasi sepre ad alti e gli ultimi venti anni,grazie a Berlusconi,ai vertice del centro destra!Ma,caro Cicchitto,perchè continui ad agitart?Renzi nel suo partito ti avrebbe rottamano già da diversi anni addietro!Di' pure grazie a ilvio che ti ha allungato per un bel po' la tua vita di dirigente di Partito e del Parlamento!L'epoca delle persone con l'anello al naso è finita per sempre!!

    Report

    Rispondi

  • afadri

    23 Novembre 2013 - 17:05

    Che personaggi.! Brunetta Verdini, Santanchè Bondi…tutta gente da armare di piccone e zappa e mandarli a lavorare la terra. Ladroni e Fannulloni.! Siete da sempre a carico degli italiani. SÌ proprio gli italiani onesti.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog