Cerca

L'asso nella manica

Berlusconi: sono arrivare le carte Usa
Chi vota la decadenza dovrà vergognarsi

Berlusconi: sono arrivare le carte Usa
Chi vota la decadenza dovrà vergognarsi

Silvio Berlusconi è a dieta e i risultati sono salatati gli occhi di tutti domenica, quando il Cavaliere si è presentato a San Siro per il Trofeo Luigi Berlusconi. Secondo Chi, il premier starebbe seguendo una dieta tisanoreica che gli avrebbe permesso di perdere ben quattro chili in otto giorni. Lui stesso al ristorante di Milano dopo il match Milan-Juventus, avrebbe detto al responsabile: "Mi prepari qualcosa di light. Sa, ho ritrovato da poco una buona forma fisica".

Altro che "socio occulto" di Frank Agrama. Il Fisco americano sta indagando proprio su di lui. Per i giudici statunitensi Agrama ha frodato Mediaset e l'Amministrazione Usa. Secondo quanto riferiscono fonti ben informate, sono arrivate sul tavolo di Silvio Berlusconi le famose carte che il Cavaliere aspettava da tempo. E domani, lunedì 26 novembre, l'ex premier terrà una conferenza stampa proprio per illustrare i contenuti di documenti che, a suo dire, sono di una tale «gravità» da costringere i giudici a riaprire il processo. L'ex presidente del Consiglio si presenterà davanti a telecamere e giornalisti per smontare le accuse. Poi, in serata, incontrerà i gruppi parlamentari per discutere della legge di Stabilità e, martedì, terrà una nuova conferenza stampa per dichiarare il proprio voto contrario alla legge di Stabilità e annunciare l'uscita dalla maggioranza. La strategia è ormai definita, in vista del voto sulla decadenza di mercoledì. Berlusconi, sottolineano fonti parlamentari azzurre, non si «aspettava nulla» dal Quirinale, né tantomeno da Angelino Alfano che già gli aveva preannunciato che non avrebbe partecipato alla manifestazione che si terrà il 27 novembre davanti palazzo Grazioli.


La reazione  - Mi difenderò con i denti fino all'ultimo respiro, ha spiegato anche oggi ai suoi e lo ha ribadito i n un'intervista al TG5. Già ieri l'ex presidente del Consiglio aveva chiamato i suoi a scendere in piazza. Nei prossimi giorni partirà un nuovo appello. Dovete iniziare - questo l'invito rivolto ai fedelissimi - un pellegrinaggio in tutta la nazione, spiegare ai cittadini cosa mi hanno fatto e che la libertà in Italia è seriamente in pericolo. L'ex presidente del Consiglio ha intenzione anche ad andare in tv, domani dovrebe incontrare  Putin, l'orientamento è quello di anticipare anche a prima di mercoledì l'offensiva mediatica. Nei suoi ragionamenti privati il Cavaliere ha giudizi molto critici anche nei confronti del Presidente della Repubblica, considerato`di parte, e di Alfano. Con il primo i contatti si sono chiusi da tempo. Per quanto riguarda il vicepremier nei suoi ragionamenti privati continua a ripetere che si è venduto alla sinistra, che è diventato una stampella del governo ed è destinato a scomparire. Darò battaglia anche fuori dal Parlamento, ha ragionato con i suoi, la gente è con me, ha capito che la legge Severino è stata una trappola della sinsitra. Berlusconi manterrà il ruolo di presidente del partito e farà campagna elettorale alla Grillo: la sinistra sta commettendo un autogol, alle prossime elezioni se ne accorgerà, ha spiegato ad un big di Forza Italia anche oggi pomeriggio: e poi conto chi mercoledìì 27 voterà la decadenza dice: "Devono vergognarsi"

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • carlex

    27 Novembre 2013 - 10:10

    Come se fosse Antari...??? sei una supercazzola vivente!!! Non c'e' nemmeno piu' gusto a leggere cio' che scrivi.... SINISTRATO A SENSO UNICO, TRINARICIUTO !!!

    Report

    Rispondi

  • cavallotrotto

    27 Novembre 2013 - 10:10

    intanto preciso che un magistrato non può , ovvero non potrebbe dare in mano ai media leccaculo come repubblica , una sentenza senza prima aver emesso la sentenza . l'ultima sentenza è di una imbecillità pura . si capisce dalla lettura delle motivazioni che dette 3 befane non avendo un maschio che le soddisfi , si sono inventate rotolamenti nel letto eccetera . grandi lettrici di libri porno . ora se foste stati attenti e non lettori di travaglio , di repubblica e delle balle raccontate da un omicida quasi centenario , vi sareste accorti che appena Berlusconi è entrato in politica hanno fatto il primo colpo di stato era il 1994 . cercate sui giornali dell'epoca le manfrine della cgil che ha parlato in difesa dei pensionati baby dicendo che lo sciopero pro lavativi , era uno sciopero non giostrato dalla cgil . ma pensa !!! andate a guardare le facce degli scioperanti , gente analfabeta che obbedisce agli ordini .

    Report

    Rispondi

  • antari

    26 Novembre 2013 - 14:02

    A quanto dimostrano "alcuni" giornali quali Repubblica, Corriere, Fatto e chissa' quanti altri. Non ho mai avuto il dubbio!

    Report

    Rispondi

  • fearofthedark

    fearofthedark

    26 Novembre 2013 - 10:10

    orrenti, e' cosi' ovvio! Sovente, mi vengono in mente le uniche parole deputate a riformare la giustizia secondo Berlusconi, ovvero quelle di Cetto la Qualunque, quando sotto forma di slogan dichiara ai quattro venti: "basta con la giustizia!" Ma tra le preoccupazioni di questo partito di servi e adoratori del denaro - nonche' dei favori di Berlusconi - c'e' sempre - e anche - la legge sulle intercettazioni telefoniche: ma questa legge interessa davvero alla gente perbene? O piu' semplicemente interessa truffatori e corruttori che vogliono nascondere le loro malefatte? Insomma il PDL non solo si comferma, a mio avviso, il partito piu' anti-democratico della storia di questo paese - perfino Mussolini era piu' "per il popolo" - ma e' quello piu' anti-popolare per eccellenza, in quanto verte solo ed esclusivamente sugli interessi finanziari e personali del suo padrone.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog