Cerca

Il rischio cella

Milano, Napoli, Bari: i tre giudici che possono mandare in carcere il Cav

Ilda Boccassini, Antonio Laudati, John Woodcock

Ilda Boccassini, Antonio Laudati, John Woodcock

Silvio Berlusconi non nasconde in questi giorni la paura che, caduto lo scudo dell'immunità parlamentare, possa finire in cella. In effetti da Milano a Bari passando per Napoli sono molti i procedimenti ancora pendenti.  A Milano c'è il Ruby ter, che doopo il deposito delle motivazioni del processo Ruby 2 contro fede, Mora e Minetti potrebbe comportare l'iscrizione di Silvio Berlusconi per corruzione in atti giudiziari.  L’accusa è avere pagato i testimoni che al processo hanno fatto  dichiarazioni in suo favore.  Per quanto riguarda il filone principale del processo Ruby, in primo grado il Cavaliere è stato condannato a sette anni con interdizione a vita dai pubblici uffici. L'accusa è di concussione e prostituzione minorile. In primavera prenderà il via il processo d'appello.  Procedimento per il quale potrebbe essere depositata richiesta di revisione. 

Bari -  Silvio Berlusconi va incontro anche alla richiesta di rinvio a giudizio per un filone dell’inchiesta della Procura di Bari sul caso escort. Induzione a rendere dichiarazioni mendaci all’autorità giudiziaria, l’accusa.  Il Cavaliere, per i pm, avrebbe pagato per due anni l’imprenditore pugliese Giampaolo Tarantini in cambio del suo silenzio sulle ragazze che accompagnava a Palazzo Grazioli. 

Napoli - Lo scorso 23 ottobre il Cavaliere è stato rinviato a giudizio dal gup di Napoli, Amelia Primavera, per la vicenda della compravendita di senatori, in particolare di Sergio De Gregorio. Il processo comincerà il prossimo 11 febbraio. L'accusa è di consocrso in corruzione e finanziamento illecito. E chissà.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fearofthedark

    fearofthedark

    01 Dicembre 2013 - 11:11

    il berluspirla re dei berluspirla! certo che per un fascistello sfigato come te amante di pinochet chiedere aiuto all'ex capo del kgb deve costare molto vero? anzi no voi siete talmente viscidi e fognaioli che pur di sfangarla vendereste ciò che avete di più caro, siete senza spina dorsale degli invertebrati capaci semplicemente di strisciare sul ventre!

    Report

    Rispondi

  • kinowa

    30 Novembre 2013 - 16:04

    .... Silvio, purtroppo hai ragione questi hanno la bava alla bocca da venti anni ed ora, secondo qualcuno, non fanno scattare le manette? Lo faranno eccome. E' da un pò che lo dico, avresti dovuto espatriare e di là continuare la tua battaglia al sicuro dalle iene e sciacalli Italiani. Il popolo non ti avrebbe tradito....... almeno credo, ma siamo Italiani e l'8 settembre 1943 insegna.

    Report

    Rispondi

  • kinowa

    30 Novembre 2013 - 16:04

    E pensare chequesto trio medusa veste la toga indossata anche da Falcone e Borsellino. Sono sicuro fossero ancora in vita gliela straccerebbero di dosso e chiederebbero anche la rimozione della loro foto sulla facciata del tribunale di Milano. E pensare che questi loschi figuri superpagati sentenziano in nome del popolo Italiano? Chiediamo che venga cancellata l'intestazione dalle sentenze, questi non mi rappresentano. Sentenziano solo per la loro meschina vanagloria e disonestà intellettuale. Sono la vera casta che imperversa in Italia e lo fà in danno dei loro nemici, poteggendo gli amici.

    Report

    Rispondi

  • Renatino1900

    27 Novembre 2013 - 16:04

    L'insuperabile Giorgio Almirante a uno come il nano delinquente gli avrebbe sputato in faccia: COGLIONE! "ha tutti i mezzi per cautelarsi, rimanendo libero qui, in casa sua e questo passaporto di libertà, può dirglielo il suo amico Putin, che ben sa cosa deve fare.......! " forse non ti sei accorto che il Cremlino, prima, e Putin poi hanno smentito la possibilità di dare un passaporto diplomatico al nano. probabilmente il nano gliela chiesto, però. in più, caro il mio TRINARIICUTO, non ti sei accorto che Putin ha espresso vicinanza all'amico ma che ha detto che non può entrare nelle faccende politiche di altri paesi. ovvero non ha appoggiato politicamente il delinquente abituale... COGLIONE!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog