Cerca

La mossa

Napolitano vede Letta: "Fiducia
già la prossima settimana"

Il Colle: "Bisogna segnare la discontinuità". Dopo il voto sulla stabilità il governo va alla conta per capire su quali basi può affrontare il 2014

3
Enrico Letta e Giorgio Napolitano

Enrico Letta e Giorgio Napolitano

Il premier Enrico Letta è salito al Colle per incontrare Napolitano per discutere su quando si terrà la verifica della maggioranza chiesta da Forza Italia. Napolitano e Letta hanno deciso di chiedere la nuova fiducia alle camere il prossimo 11 dicembre. "Entrambi hanno ribadito - informa una nota del Quirinale - il convincimento che l’approvazione da parte del Senato della legge di stabilità ha confermato la permanenza del rapporto fiduciario anche nella nuova situazione politico-parlamentare venutasi a determinare". La nota sottolinea anche che si è "convenuto sulla opportunità di un sollecito passaggio parlamentare che consenta di prospettare indirizzi e contenuti dell’attività di Governo, segnando la discontinuità intervenuta tra la precedente e la nuova maggioranza, esigenza sottolineata in particolare dalla delegazione parlamentare di 'Forza Italia' nel corso dell’udienza del 28 novembre scorso. Tale passaggio non può che assumere i caratteri di un dibattito sulla fiducia. Il Presidente Napolitano ha quindi invitato il Presidente del Consiglio a concordare con i Presidenti delle Camere tempi e modalità del dibattito, che potrà svolgersi già durante la prossima settimana, pur essendo tuttora in corso la sessione di bilancio".

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • gicchio38

    04 Dicembre 2013 - 08:08

    MAMMA MIA HO PAURA SOLO A GUARDARE QUEI DUE BRUTTI MUSI DI .......... LUIGI TAURO

    Report

    Rispondi

  • blu521

    03 Dicembre 2013 - 19:07

    Impossibile. Il Governo cade l'8. Per lo meno così dice la biancofiore (miss 3%)

    Report

    Rispondi

  • alejob

    03 Dicembre 2013 - 12:12

    Il signore del colle fa da padrone sul nostro paese, senza il benestare del POPOLO. Lui è un fantoccio del governo, non un presidente degli Italiani, dal momento che nessun Italiano lo ha votato. Non può decidere il volere degli Italiani perchè non ha il potere. Si è assunto volontariamente questa carica, che non è ben recepita dalla maggioranza degli italiani. Basta, PORCELLUM O NO, andiamo a votare e se dalle urne asce ancora un voto come il precedente vuol dire che tutti gli Italiani sono degli STRONZI. NON si può giudare un carro quando uno vuole andare a destra ed uno a sinistra. E' ora che i Cittadini di questo paese si decidono dove andare e con CHI.

    Report

    Rispondi

media