Cerca

Pro e contro

Legge elettorale fuorilegge:
Letta e Alfano godono, Renzi rosica

Legge elettorale fuorilegge:
Letta e Alfano godono, Renzi rosica

Silvio Berlusconi lo ha detto subito: per lui, la sentenza che mette fuori legge il "Porcellum" è una sentenza contro Forza Italia, perchè rinvia a non si sa quando, ma sicuramente oltre il 2014, il ritorno alle urne. E se il Cavaliere è furioso, Enrico Letta e Angelino Alfano godono. Perchè la sentenza della Consulta arriva con un timing perfetto. Qualcuno potrebbe definirla "a orologeria", tale è il tempismo con cui è arrivata a mettere al sicuro il premier e il suo alleato. Non a caso, il leader di Nuovo centrodestra Alfano ha spiegato che quella dei giudici costituzionali gli pare "una decisione ottima. A questo punto non ci sono più pretesti. Non c'è più alibi per alcuno. Si deve procedere con urgenza a cambiare la legge elettorale. Sì, certo. Con urgenza, ma con calma. Perchè Ncd ha bisogno di organizzarsi e strutturarsi. E di raccogliere i frutti della permanenza al governo (se mai matureranno) se non vuole essere spazzato via alle prossime politiche.

Gode anche Enrico Letta, che già si sentiva il fiato rovente di Matteo Renzi sul collo. Con la bocciatura del "Porcellum", l'è tutto da rifare, come direbbe il sindaco di Firenze. Coi tempi della politica, che di fatto chiudono la finestra elettorale di marzo. E con il semestre di presidenza italiana della Ue che di fatto traslocano al 2015 (come desidera il premier) il ritorno alle urne. Letta brinda anche perchè Renzi ha di fatto perso la "golden share" sul governo. Certo, Matteo dalla mattina del 9 dicembre sarà comunque l'azionista di maggioranza del governo. Ma è l'arma del ricatto quella che con la sentenza della Consulta è sfuggita di mano al "rottamatore". Perchè Renzi non potrà più, se il governo non lo seguirà pedissequamente, minacciare la crisi di governo fin tanto che il Paese non avrà una nuova legge elettorale. Il prossimo segretario del Pd si troverà a trattare ogni volta con Alfano, uno che vale sì e no il 5%. E Napolitano? Alla sua età, dire che gode è una cosa forse un po' forte. Diciamo che ancora una volta, guarda caso, le cose stanno andando proprio come piace a lui...

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    05 Dicembre 2013 - 18:06

    e chi puo' credere a questo giornale ?

    Report

    Rispondi

  • Renatino1900

    05 Dicembre 2013 - 16:04

    ma veramente Renzi sono mesi che dice che ci vuole una nuova legge elettorale, e a ragione per giunta... non sarà Renzi a gongolare?

    Report

    Rispondi

  • encol

    05 Dicembre 2013 - 13:01

    la schifosa faccenda Berlusconi come dobbiamo leggerla ora che tutto è incostituzionale senato compreso e tutte le nefandezze perpetrate????

    Report

    Rispondi

  • fabiou

    05 Dicembre 2013 - 12:12

    fuori i servi della BCE dal governo napolitano deve dimettersi. a sto punto l unica soluzione è scendere in piazza il 9 dicembre per la manifestazione nazionale contro il governo

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog