Cerca

Beppe come il prezzemolo

Forconi, la lettera di Grillo ai vertici della polizia: "Unitevi ai manifestanti

Forconi, la lettera di Grillo ai vertici della polizia: "Unitevi ai manifestanti

"Vi chiedo di non proteggere più questa classe politica che ha portato l’Italia allo sfacelo, di non scortarli con le loro macchine blu o al supermercato, di non schierarvi davanti ai palazzi del potere infangati dalla corruzione e dal malaffare". Inizia così la lettera inviata da Beppe Grillo ai vertici delle Forze dell'Ordine italiane. Nella missiva, indirizzata al comandante generale dei carabinieri, Leonardo Gallitelli, al capo della polizia, Alessandro Pansa, e al capo di Stato maggiore dell’esercito, Carlo Graziano, il leader del Movimento 5 stelle prende spunto dai gesti di solidarietà spontanea tra agenti e Forconi registrati ieri in tutta Italia, e invita le forze armate ad assecondare con gesti di disobbedienza il malcontento della popolazione. "Le forze dell’Ordine non meritano un ruolo così degradante - sostiene -. Gli italiani sono dalla vostra parte, unitevi a loro. Nelle prossime manifestazioni ordinate ai vostri ragazzi di togliersi il casco e di fraternizzare con i cittadini. Sarà un segnale rivoluzionario, pacifico, estremo e l'Italia cambierà".

Cappello - L'ex comico geneovese trasforma presto il proprio testo in un'invettiva politica. "La legge elettorale è stata considerata incostituzionale. Parlamento, Governo e Presidente della Repubblica stanno svolgendo arbitrariamente le loro funzioni - aggiunge -. I partiti sono anch’essi delegittimati dai continui scandali, dalla trattativa Stato - mafia, dalla contiguità di alcuni loro membri con la criminalità organizzata - insiste -, dall’indifferenza verso i problemi del Paese, dall’appropriazione indebita di 2,3 miliardi di euro di finanziamenti pubblici bocciati dalla volontà popolare attraverso un referendum". E' la propaganda pentastellata applicata a manifestazioni di scontento non riconducibili al Movimento di Beppe, in altri termini. Grillo, per mettere il cappello pure sui Forconi, prima blandisce i vertici delle Forze dell'Ordine ("Alcuni agenti di Polizia e della Guardia di Finanza a Torino si sono tolti il casco, si sono fatti riconoscere, hanno guardato negli occhi i loro fratelli - è l'appello -. E' stato un grande gesto e spero che per loro non vi siano conseguenze disciplinari"). E poi cala l'asso: insubordinatevi. "Unitevi ai manifestanti", è l'appello di Grillo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • kobra1

    11 Dicembre 2013 - 12:12

    ... e per solidarietà consegna loro foto di Ruby ed olgettine da affiggere sui finestrini dei TIR.

    Report

    Rispondi

  • Renatino1900

    11 Dicembre 2013 - 11:11

    i forconi incontrano uno dei maggiori responsabili di questo disastro, ovvero Silvio Berlusconi? e per dirgli che? è veramente un paese di coglioni... e probabilmente molti di questi forconi il delinquente lo ha pure votato... doppiamente COGLIONI!

    Report

    Rispondi

  • nicobra

    11 Dicembre 2013 - 01:01

    I Problemi veri scoppiano ! ma la politica risponde col solito bla bla I vecchi e nuovi partiti sono nel caos paurosi,ingessati sotto la “dettatura” del grande vecchio, solo temendo nuove elezioni. La rivolta e’ di Grillo che domina una rabbia furiosa contro una casta marcia ed immobile che non ascolta.— più preoccupata per la pellaccia che per il paese – Il gioco delle balle è pericoloso …. può scoppiare tra le mani …e non ci saranno poliziotti a salvare inutili e dannose istituzioni e costituzioni..

    Report

    Rispondi

  • silvano45

    10 Dicembre 2013 - 20:08

    sono completamente d'accordo non capisco perchè questi dipendenti dello stato devono essere sfruttati e devono fare da camerieri e servetti ,vedi caso la finocchiaro, ad una classe di privilegiati incapaci spesso ladri e ora anche illegittimi.Capisco i vertici della polizia prendere le distanze perchè sono sempre stati i maggoiordomi dei politici e nominati per raccomandazioni ma gli agenti!!!!!!!!!!!E credo che molti lettori di libero come il sottoscritto sempre più concordino con grillo

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog