Cerca

Le divisioni del Pd

In Transatlantico lite Picierno-De Luca:
"Dimettiti". "Non prendo ordini"

In Transatlantico lite Picierno-De Luca:
"Dimettiti". "Non prendo ordini"

Urla, strepiti. In Transatlantico non è certo una novità. Ma i protagonisti dell'ultima rissa nel corridoio nobile di Montecitorio sono due renziani: una doc e uno che sul carro del sindaco di Firenze c'è saltato in corsa. Lei è Pina Picierno, deputata e neo-membra della segreteria Pd; lui Vincenzo De Luca, deputato, sindaco di Salerno e viceministro (senza deleghe) alle Infrastrutture. "Ti devi dimettere" strilla la Picierno a De Luca. E lui: "Io non prendo ordini da nessuno e nel Pd non c'è nessuno che possa darmi lezioni di moralità". Motivo del contendere è la doppia poltrona di sindaco e viceministro su cui De Luca ha le chiappe ormai da mesi e che si ostina a non mollare (c'è chi dice per vendetta per la mancata concessione di deleghe). Non bastasse la comune militanza nell'area renziana, c'è un'altra connection tra la Picierno e De Luca: entrambi sono campani. La Picireno, nei desiderata di renzi, dovrebbe diventare coordinatrice del pd in Campania, regione nella quale è De Luca l'uomo forte. Insomma: tra i due un battibecco in Transatlantico, ma con il Vesuvio di sfondo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • fonty

    fonty

    04 Aprile 2014 - 15:03

    da buttare entrambi dalla torre... o.. dal Vesuvio.

    Report

    Rispondi

  • spalella

    11 Dicembre 2013 - 20:08

    LITIGARE con simili parassiti è non solo un dovere sociale, ma anche POLITICO. Quindi, per poco che sia, questo và ad ONORE dei renziani. Le chiacchere dei media fanno solo rumore ormai, non cultura.

    Report

    Rispondi

blog