Cerca

La beffa

Ncd, Giovanardi: "Abbiamo votato la ratifica della nomina dei senatori a vita"

Carlo Giovanardi annuncia: "Il nostro gruppo ritiene che siano tutte personalità di rilievo, nessuno meglio di loro"

6
Senatori a vita

Renzo Piano e Elena Cattaneo

L'ultimo schiaffo per il Cav arriva da Alfano arriva con la ratifica della nomina dei sentaori a vita.  Il gruppo Ncd ha votato in Giunta per le Autorizzazioni a favore della convalida della nomina dei quattro senatori a vita, Elena Cattaneo, Carlo Rubbia, Renzo Piano e Claudio Abbado. Ad annunciarlo è Carlo Giovanardi: "E' infatti legittimo ritenere che ci fossero altre personalità meritevoli della nomina a senatore a vita, la nomina del Capo dello Stato va rispettata in quanto pienamente aderente alle sue prerogative". sottolinea Giovanardi. Insomma per Ncd i quattro senatori a vita sono "meritevoli della nomina di Napolitano". Eppure i senatori a vita in Aula non ci sono quasi mai e quando ci sono difficilmente prendono parte all'attività parlamentare. In un solo caso hanno ritenuto opportuno presentarsi in Aula: il 27 novembre scorso, giorno in cui il Senato ha votato la decadenza del Cav. In quel caso erano presenti la Cattaneo, Rubbia e Piano.

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • AlexFG

    12 Dicembre 2013 - 09:09

    schifosi parassiti, nominati dallo stalinista quasi morto. Da renzo piano non mi sarei mai aspettato una caduta così in basso.

    Report

    Rispondi

  • guifra35

    11 Dicembre 2013 - 22:10

    esulta pure perché la sinistra ti farà votare anche il matrimonio tra gay e la liberalizzazione della droga.

    Report

    Rispondi

  • primus

    11 Dicembre 2013 - 19:07

    Ma cosa dovresti dire a uno del genere che non più tardi di due mesi fa la pensava e parlava completamente al contrario di quello che sostiene adesso. I sinistri con uno del genere che appoggia il loro governo, possono stare tranquilli, vedranno che fra non molto il Giovanardi sarà favorevole alla legalizzazione della droga e alla famiglia formata da uomo e uomo, donna e donna, e perché no, pure alle famiglie che praticano la poligamia. Bravo Giovanardi, hai un futuro nella sinistra.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

media