Cerca

Doppia faccia

Pd, Cuperlo accetta la poltrona di presidente del partito

Aveva detto no a qualunque incarico dopo la batosta delle primarie. Adesso il bersaniano fa marcia indietro e accetta la poltronissima del Nazareno...

Gianni Cuperlo e Matteo Renzi

Gianni Cuperlo e Matteo Renzi

Alla fine la poltrona fa gola a tutti. Così dopo i "no" dei giorni scorsi, Gianni Cuperlo accetta la presidenza del Pd. Una scelta che farà discutere. Il posto gli è stato offerto dallo stesso Renzi, ma Cuperlo dopo la batosta delle primarie non aveva chiesto alcun ruolo di rilievo nel partito. In cinque giorni però ha già cambiato idea e così adesso dice "sì" alla poltronissima di presidente del Pd. L'elezione di Cuperlo avverrà domenica all'Assemblea del Pd che proclamerà Renzi segretario. E così dopo giorni di altalenanti voci sul destino dello sfidante di Renzi alle Primarie pare che ora il nodo sarà sciolto. Cuperlo dirà si, diventando il presidente del Partito Democratico.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • encol

    13 Dicembre 2013 - 15:03

    Qualcuno ne aveva dubitato? Un po' di manfrina, forse per scegliere la colla giusta da spalmare in poltrona. Da gente che non ha la dignità neppure per se stessi che cosa volete pretendere.

    Report

    Rispondi

  • numetutelare

    13 Dicembre 2013 - 14:02

    Pinocchio ha inciuciato il grillo parlante del PD

    Report

    Rispondi

blog