Cerca

Pinocchio a Palazzo Chigi

Il Mattinale: "Tutte le balle di Letta in conferenza stampa"

In un numero speciale de "Il Mattinale" tutte le menzogne del permier "pomposetto" in conferenza stampa: nove bugie / Scarica e leggi il documento

Renato Brunetta

Renato Brunetta

Una conferenza stampa fiume, quella di Enrico Letta in occasione di Natale. Ore di chiacchiere. Gran parte delle quali smentite da Il Mattinale, la newsletter del Gruppo di Forza Italia alla Camera, la cui mente è il tagliente e iperattivo Renato Brunetta. Un numero "speciale", dal titolo altrettanto speciale: "Tutti i falsi di Letta nella conferenza stampa di fine anno. Per Il Mattinale, il premier è "bugiardissimo" e la sua conferenza stampa è stata "una fiera del palloncino gonfiato". Letta viene poi bollato come spudoratissimo, e viene citata "la frase più incredibile di tutte", ovvero quando ha detto: "Nel 2014 il fisco sarà più amico dei cittadini". Tutte balle per, gli azzurri. Ma Enrico è anche "pomposetto", "pretesco" ("Quasi fosse Savonarola redivivo..."). E ancora, il premier viene tacciato di "giovanilismo", "gerundio", "otelmismo", "panettonismo", eccetera eccetera (e per ognuno di questi aggettivi c'è una esaustiva spiegazione).

Le nove menzogne - Dopo gli aggettivi, si entra nel dettaglio dei contenuti e vengono passate in rassegna le balle di Letta. Sono nove, per la precisione. Si parte dalla presunta svolta generazionale ("Omaggio a Matteo Renzi"), per passare alla spending review e al dividendo stabilità da 5 miliardi. Viene poi smontato il falso mito della stabilità politica (quello sbandierato da Letta e Napolitano, per intendersi) e viene smentito il fatto che gli italiani, nel 2013, non abbiano pagato l'Imu sulla prima casa. Successivamente si passa alla già citata balla sull'Imu, quindi vengono smontate le menzogne sul rientro di capitali, autoriciclaggio e quelle sulla quantità di detenuti in attesa di giudizio. Infine, Il Mattinale mette i puntini sulle "i" anche alla questione amnistia e indulto. Anche in questo caso, per ogni punto (anzi, per ogni balla) c'è una esaustiva spiegazione. Enrico Letta, colpito e affondato da Il Mattinale (e da Brunetta...)

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • imahfu

    26 Dicembre 2013 - 01:01

    Questa volta ''le palle'' ti riguardano. Silvio ti ha mandato ''fuori dalle palle'' Continua a servirlo...

    Report

    Rispondi

  • ermanno13

    25 Dicembre 2013 - 11:11

    quando l'allora osannato ministro dell'economia ebbe a dire: ma questo è proprio scemo!. Ricordo ancora quando Brunetta dopo la vistosa sconfitta a Sindaco di Venezia si lamentò con Berlusconi per il mancato appoggio della lega e Berlusconi ebbe a dire: devo mandarti aff.......... subito o aspetto domani? Ma il pudore è un sentimento conosciuto da quelle parti???

    Report

    Rispondi

  • milkoshka

    25 Dicembre 2013 - 10:10

    da quando biancaneve dedica piu' tempo e attenzioni agli altri 6 nani, il povero brunetta fuori controllo spara scemenze a piu' non posso. spero che dalla societa' civile parta un appello a biancaneve affinche' torni ad occuparsi a tempo pieno del poveretto...

    Report

    Rispondi

  • gio52

    24 Dicembre 2013 - 20:08

    Se avesse potuto portare a termine la moralizzazione della pubblica amministrazione ora non avremmo tanti cani rognosi e incompetenti dipendenti dello stato

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog