Cerca

La profezia

Brunetta: "Saccommanni si oppone a Renzi? Fa la fine di Fassina"

Secondo il capogruppo di Forza Italia, c'è un membro di peso dell'esecutivo che lascerà: "Si oppone a Matteo? Farà la fine di Fassina"

Fabrizio Saccomanni

Fabrizio Saccomanni

Il ministro dell'Economia va contro il neosegretario Pd? "Farà presto la fine di Fassina. Senza avere il coraggio e i meriti di Fassina". Renato Brunetta pronuncia la sua profezia: il prossimo esponente del governo delle Larghe Intese a cadere sotto le picconate di Matteo Renzi sarà Fabrizio Saccomanni, il titolare del dicastero dell'Economia. Il terreno dello scontro (e della debacle del ministro tecnico) sarà la questone del vincolo di bilancio al 3 per cento. Saccomanni "va contro Renzi, segretario del partito maggiore azionista del suo governo - queste le sue parole -, sulla ricontrattazione del limite del 3 per cento nel rapporto deficit/Pil degli Stati dell’area euro, preferendo l'obbedienza cieca alle burocrazie di Bruxelles (l'unica cosa che gli sta a cuore) - annota - piuttosto che il protagonismo riformatore".

Critiche a tutto spiano - L'intervista di Saccomanni a la Repubblica dà l'occasione al capogruppo alla Camera di Forza Italia di attaccarlo su più fronti. Il ministro rimane "imperturbabile, come se le vicende disastrose dell’economia italiana non fossero affar suo - è il commento di Brunetta -, il ministro continua a descrivere un mondo che non è quello degli italiani. Beato lui. Vede la ripresa dove non c'è. Su questo, per la verità, ha le visioni da mesi e da mesi viene brutalmente smentito - aggiunge -. Allo stesso modo, ha le visioni sulla pressione fiscale: mentre la fa aumentare con la peggiore Legge di stabilità degli ultimi anni, Saccomanni la vede in riduzione. Ancora una volta, beato lui". 

A tutto campo - Non lascia passare nulla, il deputato azzurro, dell'intervista di Saccomanni. Se l'intervistatore gli pone domande su alcuni problemi che affliggono il Paese "lui scarica irresponsabilmente tutte le colpe alla politica, trincerandosi dietro il suo essere un tecnico - attacca -. Di fronte al caos-casa, che sarà la tomba del governo di cui fa parte e la tomba di Matteo Renzi - continua -, fa finta di non vedere. Le uniche cose buone che Saccomanni rivendica, dal pagamento dei debiti delle Pa all’accordo con la Svizzera - conclude -, sono idee nostre: realizzata peraltro in ritardo e in maniera minimalista la prima; fortemente sbandierata, ma ancora inattuata, la seconda".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • highlander5649

    07 Gennaio 2014 - 12:12

    stavolta mi associo e mi metto a disposizione dei forconi con una massiccia campagna di proselitismo, stavolta non tarderà ad attecchire. , anzi.. il malumore è tangibile e palpabile.. nel lontano 1969 ho giurato come militare fedeltà alla patri, il mio giuramento è ancora valido perchè si tratta di *difendere* l'italia all'interno i veri *nemici* sappiamo quali sono... FACCIAMO LE BARRICATE. e sciopero fiscale versiamo solo più le ritenute addizionali comunali. il resto si rinvia....alle calende greche

    Report

    Rispondi

  • arwen

    07 Gennaio 2014 - 11:11

    Ma c'è veramente bisogno che qualcuno, chiunque esso sia, ci venga a raccontare che Saccomanni conta balle? Lo sanno anche i sassi che questo austero signore sta provando a prenderci per il c..o da quando si è insediato.

    Report

    Rispondi

  • andresboli

    07 Gennaio 2014 - 09:09

    e al tuo complice di partito tremonti. Troppo facile dare un colpo di spugna e fare finete che tu vivevi in un altro pianeta!! sei responsabile del tracollo dell'italia e saccomanni completa l'opera!!

    Report

    Rispondi

  • fabiou

    07 Gennaio 2014 - 00:12

    quando un ministro mente cosi spudoratamente da mesi, merita un enorme calcio nel sedere. non stupitevi se la gente apprezza i forconi. questo governo merita una fine rapida e ingloriosa

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog