Cerca

Le due condizioni

Forza Italia, Berlusconi e il piano folle: legge elettorale ed election day

Forza Italia, Berlusconi e il piano folle: legge elettorale ed election day

Il "piano folle" di Silvio Berlusconi, ovvero dare scacco matto a Matteo Renzi in due mosse sfruttando le aperture dello stesso segretario del Pd. La strategia del Cavaliere poggia su due convinzioni: l'intesa sulla legge elettorale e il ritorno alle urne in tempi brevi, brevissimi. Convinzioni che possono diventare realtà, perché entrambe troverebbero il favore di altri protagonisti politici. Anche sul Colle.

Il modello spagnolo - Agli attivisti del Club Forza Silvio di Forlì l'ex premier l'ha detto chiaro e tondo: bisogna "ottenere il 51% per fare le riforme vere". Secondo Berlusconi, l'unico modo per raggiungere l'obiettivo è convincere gli italiani a concentrare i voti su due partiti al massimo, Pd o Forza Italia. In questo senso, la legge elettorale potrebbe essere fondamentale. La preferenza del Cav è per il modello spagnolo, già proposto da Renzi. "Con un premio di governabilità del 15%", sottolinea il leader di Forza Italia. Se ne parlerà a breve, perché dal 27 gennaio la pratica sarà in discussione alla Camera. Da quel momento comincerà la corsa contro il tempo per tornare alle urne.

La kermesse di Roma - Con una nuova legge elettorale, è il pensiero di Berlusconi, anche il presidente Napolitano non avrà più motivo per tenere in vita un governo moribondo, frenato dalle proprie debolezze interne e dalla forza di chi è all'esterno, Renzi e Cavaliere in testa. Ed ecco quindi che la prima finestra utile per tornare al voto sarebbe quella tanto agognata da Berlusconi stesso, il 25 maggio, un election day che abbini elezioni politiche, amministrative ed europee. E' a questo che sta lavorando Forza Italia, già impegnata nella campagna elettorale. Una campagna "porta a porta", che mira a "indecisi" e "delusi". Anche i grillini sono nel mirino del Cav, perché il marchio Forza Italia può piacere anche a loro. Il via al rush finale lo darà a fine gennaio la grande kermesse azzurra a Roma, in occasione dei 20 anni di attività politica di Berlusconi. Che pare aver ritrovato le energie di quell'ormai lontano 1994.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • raf1943

    15 Gennaio 2014 - 18:06

    Silvio e Forza Italia,sempre avanti così,passo dopo passo sino alle elezioni!Anche questa volta la sinistra sarà sconfitta,nonostante Renzi,perchè è incollata al passato e non riesce a guardare al futuro e poi continua a considerare gli avversari come dei nemici da abbattere.Il Paese ha bisogno di libertà,riforme ed equità sociale in grandissima misura e non a piccole dosi da somministrare nei secoli,quando tutti i cittadini sono morti!Questo resta il grande sogno di Berlusconi e di molti milioni di italiani!P.S. Avete notato quanti scandali stanno scoppiando nelle amministrazioni locali dirette dal centro sinistra!Alla faccia della diversità!!

    Report

    Rispondi

  • bellunolibero

    13 Gennaio 2014 - 01:01

    I sondaggi dicono che il Milan vincerà lo scudetto 2013-2014!!!

    Report

    Rispondi

  • bruno osti

    12 Gennaio 2014 - 18:06

    come Ninì Tirabusciò: eeeeh-eeeeh-eeeeh dadan!

    Report

    Rispondi

  • fabiou

    12 Gennaio 2014 - 15:03

    basta governi eletti delle banche e dai poteri forti. sovranita democratica e monetaria.

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog