Cerca

La media di 14 giorni

Sondaggi, Pd primo partito, centrodestra a -1,2%. Rebus Alfano

Le rilevazioni di Ipsos, Swg, Tecnè e Ixè: centrosinistra avanti, Forza Italia stabile, Movimento 5 Stelle terzo partito. Centristi spariti

Quagliariello, Letta, Alfano, Berlusconi, Fitto, Renzi

Quagliariello, Letta, Alfano, Berlusconi, Fitto, Renzi

Centrosinistra in vantaggio sul centrodestra dell'1,2 per cento. E' il verdetto della media dei sondaggi effettuati negli ultimi 14 giorni da quattro tra i principali istituti di ricerca, Tecnè, Swg, Ixè e Ipsos, riportato dal sito Youtrend.it. Il Pd si conferma primo partito in tutte le rilevazioni, così come Forza Italia è il secondo ad eccezione che per Ixè, che vede davanti il Movimento 5 Stelle. In caduta libera i centristi di Monti e Casini, mentre è notevole il "delta" di risultati per il Nuovo Centrodestra di Alfano.

Il centrodestra - La media della coalizione di Centrodestra (unito, ma per ora solo sulla carta) è di 34,6%: si va dal 36,7 di Tecnè al 32,8 di Ixè. Forza Italia è naturalmente il partito trainante. Silvio Berlusconi viaggia intorno al 21,9% (22,9 Tecnè, 22,3 Ipsos, 21,5 Ixè e 21 Swg). Piuttosto altalenante, come detto, risulta l'Ncd di Angelino Alfano: la media è del 5%, ma si va dal 7% di Ipsos al 3,7 di Swg. La Lega Nord è data in media al 3,9% mentre Fratelli d'Italia sono al 2,4 per cento.

Il centrosinistra - Il Partito democratico, con la media del 32%, è per tutti il primo partito italiano. Swg lo dà al 33,9, Ispos al 33, Ixè al 31,3 Tecnè al 29,7 per cento. Sempre più marginale l'impatto di Sel di Nich Vendola, che gira intorno al 3,1 per cento. In totale, il Centrosinistra nelle ultime due settimane si aggira intorno al 35,8%, passando dal 38,8% massimo di Swg al 33,5 di Tecnè.


Il Movimento 5 Stelle - Detto dei pessimi risultati di Udc (media del 2,3%) e di quel che resta di Scelta civica (1,9%), che di fatto rendono i centristi irrilevanti, il Movimento 5 Stelle si conferma terzo partito al 21 per cento. Per Ixè Beppe Grillo e i suoi sono il secondo partito in Italia (22,1) mentre gli altri sondaggisti sono più cauti: Swg li dà al 20%, Tecnè al 20,6, Ipsos al 21,2. In ogni caso, ancora lontano dai livelli raggiunti nel febbraio 2013.

 

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • marcopcnn

    15 Gennaio 2014 - 05:05

    ....ma verso il basso. Ogni giorno date notizia del grande recupero di FI e del Centrodestra. Sommando tutti gli incrementi annunciati FI dovrebbe essere al 120 % !!!! Senza contare che per raggiungere il 31-32 % stimato per il PD occorre sommare FI NCD e Lega. E con l'aria che tira nella lega ed in FI lìammucchiata elettorale appare esplosiva. E poi che senso ha fare queste somme quando se si votasse oggi ci sarebbe il Mattarellum che non prevede le coalizioni ed assegna i seggi ai singoli partiti. Quindi ben pochi dubbi su chi vincerebbe le elezioni. Il PD

    Report

    Rispondi

  • blu521

    14 Gennaio 2014 - 18:06

    Considerato che il codice penale, per il nano, è una serie di opzioni possiamo riassumere brevemente così. Corruzione di giudici e testimoni, corruzione della Guardia di Finanza, falsificazione dei bilanci, evasione fiscale, corruzione di parlamentari, favoreggiamento della prostituzione minorile. Basta?

    Report

    Rispondi

  • Renatino1900

    14 Gennaio 2014 - 17:05

    io ne rammento almeno due: il porcellum e l'ultima manovra economica del PDL/LEGA, quella da 145 miliardi di euro con pochi tagli e molte tasse in più... per cominciare...

    Report

    Rispondi

  • mamex

    mamex

    14 Gennaio 2014 - 16:04

    Che questi sondaggisti, si dimenticano quasi sempre di dare la percentuale dei non votanti! Veramente strano. Forse perché i non votanti non gli sgancerebbero un centesimo?

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog