Cerca

La svolta

Renzi incontra Berlusconi: perché il governo Letta può cadere con l'appoggio di Napolitano

Il faccia a faccia al Nazareno è un punto di non ritorno per l'esecutivo: tra minacce e appoggi inconfessabili, lo scenario è clamoroso

Giorgio Napolitano

Giorgio Napolitano con Enrico Letta

La questione, nella sua impronosticabilità, è tutto sommato semplice. Giorgio Napolitano si è stancato di Enrico Letta e dell'immobilismo della sua maggioranza: al Quirinale si ricordano ancora con insofferenza gli ultimi, tribolati mesi di Mario Monti e quell'esperienza, giurano, non si ripeterà. Enrico Letta e la sua maggioranza si sono stancati di Matteo Renzi, del suo attivismo, delle sue mire a Palazzo Chigi, mai ammesse ma del tutto evidenti. E Matteo Renzi è preso in mezzo: da una parte la necessità di andare avanti con le riforme, perché lo vuole il Colle e lo vogliono gli elettori del Pd che lo hanno incoronato segretario "per cambiare le cose, altrimenti verremmo spazzati tutti via". Da un'altra l'ala bersaniana dei democratici, disposta a far cadere il governo già lunedì se Renzi troverà un accordo con Silvio Berlusconi sulla legge elettorale, nel faccia a faccia di oggi a Largo del Nazareno.

L'appoggio del Colle - In apparenza un rompicapo, una ragnatela di interessi che blocca tutto e tutti. E invece no, perché Renzi andrà avanti con l'avvallo di Re Giorgio e del Cavaliere. E una rassicurazione da Napolitano: il governo Letta potrà anche cadere, per volontà di Alfano o della sinistra Pd, ma al voto non andrà subito. Prima si dovrà portare a termine questa benedetta riforma elettorale, magari con l'aggiunta della riforma del Senato forse ancora più impegnativa.

L'offerta del Cavaliere - Berlusconi darà una mano: è disposto a sostenere un governo di scopo con Renzi premier, finalizzato appunto a legge elettorale e riforma del Senato. Durata limitata, un anno, dopodiché Napolitano scioglierà le camere e si dimietterà, e gli italiani torneranno alle urne. Con una legge modello "spagnolo", magari con un accento più proporzionale per non demolire completamente montiani e alfaniani (sempre utili come eventuali alleati di Pd e Forza Italia nella prossima legislatura). Tutti felici, o quasi. Se andrà così, Letta finirà in secondo piano, magari con un ruolo all'estero, mentre Angelino Alfano sarà costretto a tornare all'ovile del centrodestra in posizione subalterna. Perché i più felici non potranno che essere Renzi, Berlusconi e il finalmente pensionato Napolitano. 

di Claudio Brigliadori

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

Commenti all'articolo

  • alpaio

    18 Gennaio 2014 - 16:04

    Lei dice:"....e non gli idioti o beceri sinistrati kariki di bile e di rabbia come i cani rognosi che dir si voglia. Grrrr! Tuhhhhhhh!!!!*". Così scrive chi appunto è afflitto da sindrome di nevrastenia. Si calmi e valuti la situazione con una tazza di camomilla in mano, tutto si risolverà. E forse quel 49,99 di "I-tagli-ani" si trasformerà in un più rassicurante 99,99. "Con un poco di zucchero la pillola, la pillola va giù...., e tutto brillerà di più". E conceda agli altri quello che Lei riserva a se stesso: la possibilità di valutare le cose con la propria testa e le proprie idee. Buona fortuna!

    Report

    Rispondi

  • Aprile2016

    18 Gennaio 2014 - 16:04

    ***I-taglia-ani? Tutti poeti tutti gran tenori, tutti arbitri e allenatori, tutti giuristi e statisti, tutti pederasti e gran kornuti! Questa è la vera realtà! Naturalmente escludendo il 49,99% che hanno insita nella loro mente la ragione dell'Esistenza che detta Madre Natura e non gli idioti o beceri sinistrati kariki di bile e di rabbia come i cani rognosi che dir si voglia. Grrrr! Tuhhhhhhh!!!!*

    Report

    Rispondi

  • degrel0

    18 Gennaio 2014 - 15:03

    tutto questo è chiacchiera!

    Report

    Rispondi

  • maugauros

    18 Gennaio 2014 - 15:03

    ...ma non lesionato al cervello come da sempre tu dimostri esserlo in modo irreversibile!

    Report

    Rispondi

Mostra più commenti

blog